Emergenza siccità in Kenya morto un altro elefante, ora sono circa 200
Emergenza siccità in Kenya morto un altro elefante, ora sono circa 200

Anche “Lugard” non ce l’ha fatta. Continua l’emergenza siccità in Kenya, e aumenta il numero dei pachidermi trovati senza vita.

Alla lunga lista si aggiunge un altro iconico anziano elefante “grandi zanne” della savana del Kenya, stroncato dall’Emergenza siccità che ha accelerato il deperimento fisico dell’età.

Emergenza siccità in Kenya morto un altro elefante, ora sono circa 200
Emergenza siccità in Kenya morto un altro elefante, ora sono circa 200

Si chiamava “Lugard” il pachiderma ‘Big Tusker’ del parco nazionale dello Tsavo, avvistata da un pilota della Tsavo Trust, l’associazione che si occupa di preservare gli storici elefanti della savana, in collaborazione con l’ente governativo Kenya “Wildlife Service”.

E’ stata la stessa associazione a dare la notizia della sua morte sulle pagine social.

“Sebbene sia sempre triste perdere un elefante, per non parlare di un ‘Super Tusker’, non c’è dubbio che Lugard sia il padre di molti elefanti di età diverse. Ed è probabile che parecchi dei suoi discendenti diventeranno a loro volta ‘Super Tusker’, poiché i suoi rari geni di “zanna grande” sono stati trasmessi e assicurati all’ecosistema dello Tsavo”.

Il Kenya quest’anno ha già perduto 205 elefanti proprio a causa della siccità. E lo ha confermato anche il Ministro del Turismo keniano, Peninah Malonza, il 4 novembre.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here