Un viaggio nel gusto e nella bellezza del territorio di San Giovanni in Fiore, da vivere in una due giorni intensa fra le eccellenze enogastronomiche: degustazioni dei prodotti del territorio e dell’autunno, laboratori sensoriali su vino e olio novello, animazioni per bambini, parate itineranti e concerti folkloristici per “Vini in Fiore” che si terrà a San Giovanni in Fiore l’11 e 12 novembre prossimi nell’isola pedonale della cittadina silana.

«Un percorso esperienziale – dichiara il Sindaco Rosaria Succurro – che consente al visitatore di identificare il cibo e il vino quali espressioni della cultura del territorio che diventa pertanto non solo attrazione turistica, ma esperienza di vita a contatto con la realtà dei luoghi». Il Sindaco Succurro comunica altresì che “Vini in Fiore” ospita il 3° Concorso “Miglior novello aspirante sommelier”, con gli studenti dell’Istituto Alberghiero che gareggeranno per il titolo in questione assaggiando i vini novelli presenti all’appuntamento.

Fiore all’occhiello della Manifestazione l’inaugurazione dell’anteprima del XVII Salone Nazionale del Vino Novello con la direzione di Tommaso Caporale ,«cui San Giovanni in Fiore fa da location in prima assoluta sul territorio nazionale e che, con la Sala esperienziale del vino novello farà da preludio al Salone Nazionale di Roma», aggiunge con soddisfazione Rosaria Succurro.

Il Salone nazionale del vino novello, giunto alla sua XVII edizione, è l’unico evento nazionale che coinvolge tutte le cantine produttrici di vino novello da ogni regione d’Italia. L’associazione culturale Città Futura, la Papaleo srl e il Comune di San Giovanni in Fiore (città del vino) sono capofila del costituendo NINVON (Nuovo Istituto nazionale del vino e dell’olio novello), a cui afferiscono circa 20 aziende produttrici di vino novello e olio extravergine di oliva, oltre che associazioni di categoria e professionali di settore, e a cui spetta il coordinamento generale dell’evento. Responsabile organizzativo del Nuovo Istituto nazionale del vino e olio novello è Tommaso Caporale, giornalista e sommelier ISF International Sommelier Foundation, per il quale «ancora una volta in Calabria si anticipano tematiche legate all’agroalimentare, con la mission di informare e formare i consumatori».

Un’iniziativa che l’attuale Sindaco di San Giovanni in Fiore aveva già sposato da tempo, da Assessore del Comune di Cosenza e il cui costituendo Istituto prevede le adesioni del Comune e della Provincia di Cosenza.