La cerimonia di passaggio delle consegne della Fidapa (Federazione italiana donne arti professioni e affari) sezione di Cosenza ha segnato l’inizio di un nuovo biennio carico di promesse e aspirazioni per il 2023-2025. In una serata di raffinata eleganza, sono stati tracciati i confini del futuro dell’associazione. La past presidente Fidapa del Distretto Sud Ovest, Pina Genua Ruggiero, ha portato la sua esperienza e saggezza a questa straordinaria occasione. L’Hotel Europa di Rende si è trasformato in un palcoscenico di speranza, con l’auspicio di un radioso avvenire non solo per la Fidapa di Cosenza ma per l’intera comunità. Mentre il testimone è stato passato alla nuova presidente Lucia Nicosia, l’energia dell’evento è stata palpabile, creando un momento di profondo coinvolgimento, un’occasione in cui il passato e il futuro si sono uniti in un abbraccio solidale e indissolubile.

Il precedente biennio è stato ricco di appuntamenti, guidato con passione e dedizione dalla past presidente Elena Pistilli: «Sono stati due anni molto belli perché sono riuscita a realizzare tutti i progetti che avevo in mente. Sono stata coadiuvata da un comitato eccezionale: dalla vicepresidente Lucia Nicosia, dalla segretaria Denise Ubbriaco, dalla tesoriera Gabriella Giardini e dalla past presidente Angela Maria Zarro. Insieme, siamo riuscite a portare avanti iniziative importanti grazie al supporto di tutte le socie e alla collaborazione delle altre sezioni Fidapa. Spero che questa sinergia possa continuare anche in futuro perché facendo rete è possibile avere un’eco più grande sul territorio». La past presidente ha tirato le somme di questo biennio con la realizzazione di un video coinvolgente che ha raccolto i momenti salienti di questa esperienza e con gratitudine ha affermato: «Porterò con me tutto l’affetto ricevuto. Sono felice di esser circondata da tante belle persone. Posso solo dire grazie alle socie che mi sono state vicine e che mi hanno supportato. Con Lucia siamo amiche da tempo. Sono certa che farà un buon lavoro».

In una serata intrisa di emozioni, Lucia Nicosia ha assunto l’incarico di presidente della Fidapa di Cosenza, un’associazione di lunga data che ha recentemente festeggiato il suo sessantesimo anniversario. Nicosia si prefigge di portare l’associazione verso nuovi orizzonti, mettendo in atto strategie e obiettivi in grado di rispecchiare le sfide e le opportunità dei tempi moderni. La sua presidenza promette di essere un capitolo entusiasmante nella storia della Fidapa, con un’impronta decisa sull’innovazione e sulla crescita continua.

Il suo programma è audace e ambizioso, coprendo una vasta gamma di temi, dalla stretta collaborazione con il territorio all’educazione delle nuove generazioni e delle socie. Oltre a ciò, si occuperà di questioni cruciali quali ambiente, economia e combattimento della violenza. «Il successo di questo programma- ha dichiarato la neopresidente- non può prescindere dalla partecipazione attiva e appassionata di ogni socia. Novità di questo biennio: la nomina di 20 referenti, professioniste affermate nei vari campi di azione, che certamente contribuiranno con le loro specifiche competenze a rinnovare la sezione e a garantire il raggiungimento degli obiettivi che la Fidapa si è prefissata. La sezione di Cosenza è una fucina di impegno e cambiamento. Abbiamo una storia di successo alle spalle. A tal proposito, ringrazio le socie fondatrici Maria Naccarato Seta e Candida Quintieri e le socie onorarie Anna Maria Odoardi, Maria Pellegrini e Nella Matta. Il nostro sguardo è rivolto al futuro. Questa è una Fidapa che non si ferma mai, che sogna in grande e che si impegna ancora di più».

Oltre alla presidente Lucia Nicosia, il nuovo comitato di presidenza di sezione è composto dalla vicepresidente Maria Teresa Pagliuso, dalla segretaria Camilla Severino, dalla tesoriera Rosaria Guzzo e dalla past presidente Elena Pistilli.

Il collegio dei revisori è composto da: Anna Cerrigone (coordinatrice), Gabriella Giardini e Caterina De Rose. Le componenti del consiglio di sezione sono: Angela Zarro, Aurelia Nociti, Rosanna Ottaviano, Anna Spadafora, Giliola Langher, Gaetana (Tania) Frisone. La rappresentante young è Ida Francesca Conforti. Le referenti della Fidapa sezione di Cosenza sono: Angela Carbone (urbanistica), Roberta Chiodo (formazione e sensibilizzazione adolescenti per una cittadinanza attiva scuole medie di I grado), Maria Filippa Conticchio (diritti umani), Angela Costabile (rapporti con l’Università), Maria Esposito (per il tema sulla violenza), Francesca Florio (Formazione e sensibilizzazione giovani contro la violenza nelle scuole medie di II grado), Loredana Giannicola (istruzione), Lidia Matera (Lavoro e Imprenditoria Femminile), Paola Morano (Tesori da scoprire), Luigia Pastore (cultura musicale), Annunziata Ranaldi (Ambiente e Territorio), Bianca Maria Rende (emancipazione femminile, innovazioni e rapporti con enti locali), Margherita Ricci (commissione legislazione e legalità), Elvira Russo (organizzazione viaggi), Elena Santilli (agricoltura), Rosaria Serafini (le donne nella Storia e nella cultura), Maria Teresa Seta (economia e finanza), Pina Sturino (pari opportunità), Rosaria Succurro (donne e politica), Assunta Tarsitano (sanità), Denise Ubbriaco (ufficio stampa e comunicazione).