Firenze, turista si fa un selfie sulla fontana di Nettuno danni per 5mila euro
Firenze, turista si fa un selfie sulla fontana di Nettuno danni per 5mila euro

Un altro spiacevole episodio riguardo i danneggiamenti ai beni culturali ha coinvolto l’Italia. Questa volta protagonista è la città di Firenze.

Nella notte tra il 3 e il 4 settembre, infatti, un turista tedesco, di 22 anni, ha scavalcato la recinzione della Fontana del Nettuno, in piazza della Signoria a Firenze, ed è salito sul bordo della vasca per fare un selfie. Una salita che, però, ha danneggiato il monumento: la zampa anteriore destra del cavallo ha subito il distacco di alcune stuccature realizzate nel restauro del 2018, come spiega Palazzo Vecchio in una nota.

Firenze, turista si fa un selfie sulla fontana di Nettuno danni per 5mila euro
Firenze, turista si fa un selfie sulla fontana di Nettuno danni per 5mila euro

Non solo. Come è emerso dopo le verifiche, anche la zona superiore del carro, realizzata in marmo rosso, ha subito il distacco di una porzione triangolare di circa 25 x 20 millimetri. Il danno stimato dai tecnici del Comune è di circa cinquemila euro.

BECCATO

Il 22enne è stato trovato grazie ai filmati delle telecamere di videosorveglianza e denunciato in base alle nuove disposizioni in materia di distruzione, dispersione, deterioramento, deturpamento, imbrattamento e uso illecito di beni culturali o paesaggistici“.

“Questo turista ha pensato bene di salire sul Nettuno per un selfie. Il sistema di allarme ha funzionato – il commento del sindaco di Firenze Dario Nardella su Facebook -. Grazie alle telecamere del Comune è stato individuato e pagherà una multa salata. Contro il vandalismo sui beni culturali non ci sono giustificazioni“.

TUTELE MAGGIORI PER I BENI CULTURALI
Il sindaco di Firenze è intervenuto sull’accaduto anche a Pomeriggio5, il programma pomeridiano condotto da Myrta Merlino: “Bisognerebbe riportare i vandali a scuola. Ad imparare un po’ di educazione civica. Spesso sono turisti, lo capisco, però ci vogliono multe salatissimo in modo tale che diventino indimenticabili. Perché i reati ambientali sono puniti così duramente e quelli ai beni culturali no? Un danno simile provocato alla statua di Nettuno vale 5 mila euro ma dovrebbe pagare 10 volte di più. Queste persone andrebbero prese una settimana a pulire dove hanno sporcato“, ha concluso Nardella.