Non sempre è facile riuscire a staccare la spina dei pensieri, scrollare via lo stress… questa canzone è un viaggio (notturno) alla ricerca della tanto ambita felicità.
Piccoli attimi capaci di confondere realtà e sogno, come in una tela del celebre artista Salvador Dalì.
«Questo brano rappresenta quell’attimo dopo la felicità, è la calma che si concretizza una volta finito tutto. È la sensazione che si prova a festa finita quando si fanno i conti con i nostri pensieri. Affrontiamo tanto sfacciati quanto goffi i nostri sentimenti, precipitiamo in un rollercoaster di sensazioni. È voglia di vivere le nostre vite al meglio, che per quanto ci possano sembrare banali e vuote, in realtà racchiudono un mondo. Il surrealismo in arte è liberazione completa dallo spirito, in questo brano cerco di ricreare una lotta alla razionalità. Chi ha detto che nel bel mezzo di una serata normale non potremmo finire a perderci nella magia di superare la logica e finalmente riuscire ad “Essere”.(?)»Alèm

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here