Torre Eiffel
Torre Eiffel

È durata circa tre ore l’evacuazione che ha interessato, nella giornata di ieri, 12 agosto, la torre Eiffel, a Parigi. Il monumento, simbolo della capitale francese, attorno alle ore 12, era stato evacuato in seguito ad un allarme bomba.

Immediatamente gli artificieri erano giunti sul posto, per mettere in atto le apposite misure di sicurezza. L’evacuazione ha riguardato tutti i tre i piani di cui il monumento parigino è costituito, incluso il ristorante e il piazzale. Attorno alle ore 13:30, infatti, la torre Eiffel era stata completamente evacuata.

La polizia è sul posto, gli artificieri sono sul posto“, aveva dichiarato una portavoce di Sete (Société d’exploitation du monument), la società che gestisce la Torre Eiffel – “Si tratta di una procedura standard in questo tipo di situazioni, che sono comunque rare“.

Fortunatamente, dopo alcune ore, l’allarme è rientrato. Attorno alle ore 15:30, infatti,  l’accesso alla struttura è stato nuovamente consentito.

L’evacuazione della torre Eiffel del 2020

Non si è trattato del primo caso di evacuazione, per il monumento parigino. Già nel settembre 2020, infatti, si era verificato un episodio analogo.

Anche in quel caso, la torre Eiffel era stata evacuata in seguito ad un allarme simile, scattato a causa di una telefonata anonima alla polizia. Per circa due ore, dunque, la struttura era stata completamente evacuata.