Anche a Cosenza, il prossimo 21 giugno, la Festa della Musica

Anche la città di Cosenza celebrerà il prossimo 21 giugno la Festa della Musica. Un evento importante, ideato 41 anni fa in Francia, nel 1982, quando venne istituita dal Ministero della Cultura francese, e arrivata successivamente in Italia quando, nel 1995, assunse una dimensione più europea, sostanziandosi nella celebrazione della musica dal vivo destinata a valorizzare la molteplicità e la diversità delle pratiche musicali. La Festa della Musica in Italia è giunta alla sua 29ma edizione.

Anche quest’anno Cosenza risponde presente all’appello della Festa della Musica – sottolinea il Sindaco Franz Caruso nell’annunciare le iniziative programmate dall’Amministrazione comunale per l’importante appuntamento del 21 giugno. Siamo particolarmente lieti del fatto – ha aggiunto Franz Caruso – che si riproponga l’ormai collaudata collaborazione con il Conservatorio “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza da cui proviene buona parte dei musicisti che si esibiranno durante tutto l’arco della giornata. Fedeli allo spirito della Festa, tutti i concerti sono ad ingresso gratuito e saranno dislocati, per buona parte, all’aperto, in alcuni dei luoghi più significativi che appartengono al patrimonio culturale della città, ma anche in altri, meno convenzionali, che ospiteranno i gruppi o i singoli musicisti che arricchiranno, con le loro performances, l’importante evento che coincide con il solstizio d’estate. Sono grato al maestro Francesco Perri, direttore del Conservatorio “Stanislao Giacomantonio” – ha detto, infine, il Sindaco Franz Caruso – per la sinergia istituzionale sempre più stretta che può annoverare, tra i suoi risultati più significativi, quelli raggiunti nel primo anno di attività dell’Orchestra sinfonica Brutia”.

Il programma della maratona del 21 giugno è coordinato, per il Comune, dalla consigliera delegata del Sindaco alla Cultura, Antonietta Cozza, e per il Conservatorio, dalla docente Lucia Morello. Da ricordare anche la sinergia che per l’occasione è stata attivata tra le strutture museali della città.

La Festa della Musica 2023 del prossimo 21 giugno a Cosenza prevede l’apertura in Piazza XI settembre, alle ore 9,00, con l’esibizione “Sassofoni in Festa”. Alle ore 9,30 partirà la doppia Maratona musicale, alla Casa della Musica e al Museo dei Brettii e degli Enotri. All’Archivio di Stato, è, invece, in programma, con inizio alle 9,30, la mostra documentaria dal titolo “Eventi musicali nella provincia di Cosenza nel XX secolo”.

Le performances si sposteranno poi a Villa Rendano dove, alle 17,30, è prevista l’esibizione di una formazione di archi (“Archi in Villa”). Alla stessa ora, in contemporanea, al Centro diurno Anziani di via Popilia concerto di fisarmonica con Giovanni Ferrisi. Completano il quadro, “The musical Box- Jazz & Pop” al Chiostro di San Domenico (ore 18,00), l’Orchestra di Fiati nel chiostro dell’Archvio di Stato (ore 18,00) il concerto di chitarra di Sabrina Posteraro al Museo del Fumetto (ore 18,30) e di Mattia Perrone, sempre alla chitarra, nella Chiesa di Sant’Aniello (ore 19,30). Gran finale alla Galleria Nazionale di Palazzo Arnone (ore 21,00) con la Schola Cantorum “Claustrum & Principes – Amore Sacro e amor profano nella musica del Medioevo” con la voce recitante di Federica Carnevale e la direzione di Letizia Butterin.