Benevento - Lecce 0-0

Parte forte il Lecce che colleziona due occasioni in avvio di gara. Prima è Coda che si fa rimontare da Vogliacco al momento della battuta. Poi Paleari si oppone a Di Mariano e sulla ribattuta Strefezza si divora il gol del vantaggio. Bisogna attendere ventisette minuti per vedere il Benevento in proiezione offensiva. Gabriel di istinto puro evita l’autorete di Lucioni, che era intervenuto nel tentativo disperato di anticipare Moncini.

Al 54′ Santoro vede un fallo di mano di Calò e assegna un penalty al Lecce. Proteste dei padroni di casa e suspence, perché il Var richiama l’attenzione del direttore di gara. Il replay chiarisce ogni dubbio: il centrocampista di casa la tocca con la spalla, non è rigore. Due minuti più tardi Benevento pericoloso con Foulon, che addomestica alla perfezione un tiro dalla bandierina e calcia, la traiettoria si infrange sul corpo di Gallo.

Una fase di gioco di Benevento - Lecce (foto account Twitter US Lecce)
Una fase di gioco di Benevento – Lecce (foto account Twitter US Lecce)

Al 64′ Lecce vicinissimo al vantaggio. Bordata terrificante di Strefezza che si infrange sul palo. Pochi istanti dopo Paleari trema ancora sul colpo di testa ravvicinato di Coda, che lasciato totalmente solo al centro dell’area manda alto. I salentini continuano a spingere: è ancora Strefezza a sfiorare il palo con una conclusione al volo.

Nel finale esce fuori l’orgoglio del Benevento. Improta fa gridare al gol i tifosi accorsi al “Vigorito” ma la puntata a porta sguarnita esce di poco. È sempre il 16 giallorosso in pieno recupero a staccare sul cross di Barba senza però riuscire ad inquadrare lo specchio della porta. Termina così a reti bianche una bella gara.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here