D'Orazio stacca controllato a vista da Sounas durante Catanzaro-Cosenza (foto Francesco Farina)
D'Orazio stacca controllato a vista da Sounas durante Catanzaro-Cosenza (foto Francesco Farina)

CATANZARO (4-4-2): Fulignati; Katseris, Scognamillo, Brighenti, Veroli; Sounas (78′ Oliveri), Ghion, Pompetti (84′ Pontisso), Vandeputte (78′ Stoppa); Iemmello (84′ Brignola), Biasci (71′ Ambrosino). All. Vivarini

COSENZA (4-2-3-1): Micai; Martino, Meroni, Venturi, D’Orazio; Calò (79′ Florenzi), Praszelik (79′ Zuccon); Marras (46′ Canotto), Voca (57′ Mazzocchi), Tutino; Forte (76′ Zilli). All. Caserta

ARBITRO: Juan Luca Sacchi di Macerata (Moro-Laudato). IV UFFICIALE: Emanuele Frascaro di Firenze. VAR: Gianluca Aureliano di Bologna. AVAR: Rodolfo Di Vuolo di Castellammare di Stabia.

MARCATORI: 12′ Iemmello, 53′ Biasci

NOTE: Gara disputata alle ore 16:15 allo stadio “Ceravolo” di fronte a 13 mila spettatori circa, di cui 750 provenienti da Cosenza. Temperatura di 7°C circa con vento freddo, terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: 18′ Praszelik (CS), 20′ Sounas (CZ), 23′ Biasci (CZ), 26′ Marras (CS), 64′ Venturi (CS), 66′ Katseris (CZ), 90′ Zuccon (CS). Angoli: 5-8 (pt 2-3). Recupero: 2′ pt; 6′ pt.