Pagelle Chelsea - Juventus

SCZCZESNY 6 (incolpevole): Vola tra i pali a chiudere lo specchio della porta della Juventus su un paio di conclusioni velenose di James. Sui gol può poco o nulla. Nel finale un altro intervento da applausi prima di capitolare per la quarta volta.

CUADRADO 4,5 (in sofferenza): Gravato di un cartellino al 23′, pregiudica ulteriormente una prestazione al di sotto degli standard abituali.

BONUCCI 5 (subissato): Trascorre l’ultima mezz’ora a pregare che i ragazzini terribili di Tuchel esauriscano le energie.

DE LIGT 5 (vicino alle sofferenze di Leo): Si unisce alle preghiere del compagno di reparto.

ALEX SANDRO 4,5 (in affanno): James è un osso duro e fa fatica a contenere le sue folate.

MCKENNIE 4,5 (impetuoso): Non gli manca la forza di volontà. Tanto impeto, scarsa lucidità.

Sczczesny subisce il terzo gol nella serataccia della Juventus (foto da LaStampa.it)
Sczczesny subisce il terzo gol nella serataccia della Juventus (foto da LaStampa.it)

LOCATELLI 6- (mosca bianca): Predica nel deserto e porta a casa la pagnotta nel primo tempo. Nella ripresa sparisce assieme a tutta la Juventus. Merita comunque una stentata sufficienza.

BENTANCUR 5 (distratto): Si perde Chalobah sul corner da cui nasce il gol vittoria realizzato dal difensore dei blues. Quasi inesistente il suo apporto alla manovra.

RABIOT 4,5 (oltre il danno la beffa): Non ne combina una giusta. Becca anche una pallonata in pieno viso. Cornuto e mazzìato.

MORATA 5,5 (ci vuole ben altro…): …per far male ad un Chelsea perfetto ma su quel pallonetto, a dir la verità, aveva fatto tutto bene. Peccato per lui che Thiago Silva sia immortale.

CHIESA 4 (fantasma): Si vede pochissimo. E Allegri è tra i primi ad accorgersi di questa sua strana tendenza all’isolamento volontario.

ENTRATI DALLA PANCHINA

DYBALA 5 (Non può nulla): Entra in campo quando la gara è già ampiamente compromessa. Rimane in ombra.

ARTHUR 5 (Confuso): Fa in tempo ad adeguarsi alla massa bianconera perdendo palloni sanguinosi.

KEAN S.V.

KULUSEVSKI S.V.

DE WINTER S.V.: Per il difensore belga classe 2002 la gioia, mitigata dalla pesante sconfitta, dell’esordio in Champions League.

All. ALLEGRI 5 (Juventus non all’altezza): Il responso dello “Stamford Bridge” è crudele. Purtroppo tra il Chelsea e i bianconeri ad oggi c’è un abisso. È questo lo stato d’arte con cui il tecnico livornese deve fare i conti.