Chi ferma Cosenza pallanuoto? Risultati importanti, vittorie sofferte ma convincenti e morale alle stelle. In serie A2 femminile così come in serie C maschile. Doppia trasferta e doppia vittoria per la società guidata da Francesco Manna.
Al termine di una partita combattuta, la Cosenza Pallanuoto strappa per l’ottava volta consecutiva la vittoria e continua a dominare a punteggio pieno la classifica del girone Sud del torneo di A2 femminile. Senza capitan Sesti, le cosentine hanno fatto prevalere la loro maggior tecnica. “Tre punti importantissimi, sebbene non sia stata una delle nostre migliori prove”, ha commentato coach Fasanella. Una gara molto fisica con le avversarie che hanno messo in difficoltà la squadra cosentina.
Cosenza Pallanuoto (2)
Partenza a razzo per le rossoblù, grazie alla doppietta di Zaffina ed alle reti di Greco e Koide; nel secondo parziale, tuttavia, Castelli Romani riduce lo svantaggio fino ad agganciare le ospiti calabresi sul punteggio di 7-7 nelle prime battute dell’ultimo quarto. Cosenza non si scompone, riallunga grazie alle marcature di Nisticò (doppietta), Morrone e Koide e ristabilisce la sua supremazia portandosi sul 7-11. Inutile nel finale la rete di Antenni che fissa il punteggio sull’8-11.
In serie C, invece, gli atleti di mister Manna hanno affrontato, nella piscina “Francesco Scuderi” di Catania, la Wp Guinnes per la quarta giornata del girone d’andata. Vittoria, anche in questo caso sofferta ma molto importante. D’altronde lo aveva anticipato il giocatore Domenico Martello prima del match: “Vogliamo riconfermare il trend positivo di queste prime tre giornate, imponendo il nostro gioco e mantenendo alta la concentrazione e il ritmo“. Così è stato.
Appuntamento per le prossime gare nella piscina comunale di Cosenza.
(Ufficio Stampa Aqa Cosenza Nuoto)