Davide Dionigi (foto Farina)
Davide Dionigi (foto Farina)

Davide Dionigi presenta in sala stampa Parma – Cosenza. La sfida, che si giocherà domani alle 20.45 nella cornice del “Tardini” di Parma, è valida per la terza giornata di Serie BKT.

Le parole di Dionigi

Condizioni generali: “Solamente Nasti non sarà della gara per un problema alla caviglia. Gli altri tutti a disposizione“.

Calò: “Abbiamo scelto chi voleva venire qui. Lui viene da un pre ritiro non fatto al 100%, ci vorrà del tempo perché raggiunga la condizione ottimale. Lo conosco bene, ha delle caratteristiche diverse dagli altri centrocampisti in rosa“.

Presentazione partita: “Sappiamo che il Parma ha giocatori che potrebbero fare un campionato importante anche in Serie A. Ogni partita ha delle insidie altissime, noi stiamo cercando di giocare con le nostre qualità morali di gruppo, tecniche, tattiche e fisiche. L’intensità avrà un ruolo fondamentale“.

Nuovi arrivi: “Questo mercato ha portato giocatori che arrivano in ritardo. Chi arriva trova un gruppo che lavora già da un mese e mezzo con idee e sviluppi tattici e fisici che vanno assimilati. Anche a me piacerebbe avere tutti al 100% ma oggi purtroppo non è così“.

Vazquez: “Ogni squadra ha uno/due giocatori che spostano gli equilibri. Noi cerchiamo di individuare negli avversari dei punti deboli. Difficilmente andremo a fossilizzarci su un singolo giocatore. Serve umiltà, dedizione e voglia di sacrificarsi“.

Squadra che vince non si cambia?: “Fino ad oggi non abbiamo avuto molte possibilità di schierare ricambi, che stanno piano piano arrivando. Domani sicuramente ci sarà qualcuno che riposerà“.

Gozzi e Bresciani titolari?: “Dobbiamo capire i tempi di inserimento. Brescianini è il più pronto dal punto di vista tattico e fisico. Gozzi è arrivato la settimana scorsa e avrà bisogno di un po’ di tempo“.

Mercato: “Gli obiettivi che mancavano erano il terzino e il centrocampista. Ora che sono arrivati siamo tutti più tranquilli. Il direttore verso la fine del mercato, se ci sarà la possibilità di rimpinguare ancora la rosa, penso lo faccia. Dipende dal mercato. A Cosenza solo giocatori funzionali“.

Brignola: “Brignola è un calciatore che l’anno scorso ha giocato poco. Ha iniziato un percorso e sta migliorando di partita in partita. Con il Modena è uscito fuori alla distanza“.

Butic: “Un calciatore diverso da Larrivey e Zilli. Può essere utilizzato per attaccare di più la profondità“.