Marco Zaffaroni (foto Farina)
Marco Zaffaroni (foto Farina)

Ha dovuto attendere poco più di un anno per tornare in panchina Marco Zaffaroni. Dal 4 dicembre 2021, giorno di Cosenza-Cremonese, conclusa con la sconfitta 0-2 dei rossoblù, al 4 gennaio 2023.

Il 53enne tecnico milanese, ha guidato oggi il suo Verona al pareggio sul campo del Torino. Per l’ex allenatore dei lupi si è trattato peraltro dell’esordio assoluto nella massima serie. Arrivato dopo tanti anni di gavetta nei campi dei tornei minori, soprattutto Serie C, e una non esaltante esperienza alla guida del Cosenza. Dal presidente Eugenio Guarascio, Zaffaroni era stato infatti esonerato in virtù dei 15 punti conquistati in 16 gare. Un ruolino di marcia ritenuto insoddisfacente dal patron del club bruzio, che in sua sostituzione aveva richiamato in sella Roberto Occhiuzzi. Per poi esonerare anche lui e optare per Pierpaolo Bisoli.

1-1 il risultato con cui gli scaligeri hanno interrotto una striscia negativa di ben 11 sconfitte consecutive che li hanno relegati in fondo alla classifica. Per uno spezzone di gara l’Hellas ha anche pensato di portare a casa l’intera posta in palio. Merito del primo gol stagionale di Milan Djuric, realizzato allo scadere della prima frazione di gioco. Al centro dell’ex Salernitana ha però poi risposto al minuto 64, con una pregevole segnatura, il fantasista russo dei granata Aleksej Miranchuk.