F1 - In Austria torna a vincere Leclerc, a fuoco l'altra Ferrari di Sainz
F1 - In Austria torna a vincere Leclerc, a fuoco l'altra Ferrari di Sainz

Nonostante la Formula 1 sia nel pieno della sua pausa estiva (con il ritorno previsto il 27 agosto in Olanda), il mercato piloti si ferma, con indiscrezioni e rumors all’ordine del giorno.

In casa Ferrari la questione rinnovo piloti è tra le tante lacune di una stagione finora piena di interrogativi. Lo stesso presidente John Elkann, a Sky Sport F1, aveva riferito che la riconferma di Charles Leclerc e Carlos Sainz non rappresentasse al momento una priorità. Con conseguenti domande su quali realmente possano essere allora le priorità all’interno del team se non i piloti.

Lo stesso Team Principal Frederic Vasseur aveva dichiarato che le trattative con i piloti – entrambi in scadenza di contratto a fine 2024 – sarebbero scattate eventualmente non prima dell’inverno.

Ferrari Leclerc Sainz Formula 1
Ferrari Leclerc Sainz Formula 1

Se per lo spagnolo si parla di addio alla rossa, per quanto riguarda il monegasco negli ultimi giorni sono emerse diverse indiscrezioni relative al fatto che in realtà Charles Leclerc e la Ferrari siano ormai in una fase avanzata nelle trattative per ufficializzare il rinnovo con un contratto record. Si parla ancora una volta di un quinquennale, come quello del 2019, con differenze sostanziali per quanto riguarda le cifre.

LE CIFRE E I DETTAGLI DEL CONTRATTO DI LECLERC

Secondo quanto riportato dalla testata sportune.20minutes.fr, infatti, il rinnovo di Leclerc con la Ferrari seguirà una formula 2+3 anni. Il primo biennio, 2025-2026, non prevede clausole di uscita. Quest’ultime, però, riguarderanno le stagioni 2027, 2028 e 2029 che in base alle prestazioni e ai risultati, permetteranno eventualmente a Leclerc di liberarsi dal contratto che lo legherà alla scuderia di Maranello.

Anche sulle cifre non si scherzerebbe: si parla di un totale di circa 185 milioni di euro complessivi. La remunerazione potrebbe essere così ‘sbilanciata’ da prevedere nel 2029 il pagamento di una cifra da capogiro, 50 milioni di euro.

Altre voci riportano di un Leclerc che avrebbe parlato anche con Mercedes, Red Bull, Alpine e Aston Martin prima di impegnarsi con la rossa. Dunque, che si sia guardato intorno prima di firmare con il Cavallino? L’unica cosa certa è il sogno che Leclerc continuerà a coltivare a prescindere dal colore della tuta: diventare campione del mondo.