F1 - GP Brasile 52 volte Verstappen, Sainz 6° ma Leclerc out
F1 - GP Brasile 52 volte Verstappen, Sainz 6° ma Leclerc out

Interlagos chiude il trittico di gare consecutive in America. Dopo la Sprint di ieri vinta da Verstappen, in palio punti importanti anche per il secondo posto nella classifica costruttori.

GP BRASILE – Se mai qualcuno potesse avere dubbi quasi alla fine del mondiale di Formula 1, Max Verstappen ancora una volta deciderebbe di smentirli. Anche quest’anno la bellissima pista di Interlagos non ha mancato di regalare emozioni. Naturalmente sono finiti tutti alle spalle dell’olandese che arriva da leader alla bandiera a scacchi.

Il primo colpo di scena avviene ancor prima dello spegnimento dei semafori: al giro di formazione Leclerc finisce a muro. Le sue parole a caldo nel team radio arrivano chiare e precise: “Ma perché così sono così sfortunato!?“.

Dalle prime ricostruzioni, il monegasco pare abbia avuto un problema idraulico che ha mandato in blocco il posteriore. Una situazione che avviene come da prassi. Da lì il testacoda. A Sky Sport F1 è apparsa subito evidente la sua delusione: “Non posso dire cosa è successo, ho perso l’idraulica, le ruote sul posteriore si sono bloccate. Sono molto dispiaciuto, potevamo fare bene in gara. Torno a casa dopo tre curve…Quest’anno non è il più fortunato, forse un viaggio a Lourdes mi aiuterà. L’unica cosa che posso fare è tornare in macchina e spingere. Adesso ne riparleremo con il team. Se volevo ripartire? Ci avevamo pensato ma non è stato possibile“.

IL RESOCONTO DEL GP DEL BRASILE

La gara riprende ma ecco subito caos al via che coinvolge Magnussen e Albon e costringe la Direzione gara ad esporre la bandiera rossa. 30 minuti più tardi la seconda partenza. Max Verstappen assapora per la prima volta in stagione la pressione di un avversario, alle sue spalle uno scatenato Norris cerca con ardore l’unico traguardo che ancora gli manca in carriera: la vittoria.
F1 - GP Brasile 52 volte Verstappen, Sainz 6° ma Leclerc out
F1 – GP Brasile 52 volte Verstappen, Sainz 6° ma Leclerc out

Ma la potenza della Red Bull si fa sentire ancora una volta: dopo 71 giri, Max domina anche il Gran Premio di San Paolo 2023, valevole come ventesimo e terzultimo atto stagionale del Mondiale di Formula 1. A Interlagos l’olandese della Red Bull si porta così a quota 52 vittorie in carriera.

Norris al suo fianco sul podio conquista il 13° podio in carriera: sempre più convincente la Mclaren in questo mondiale. Ma insieme a loro in Top 3 si inserisce di forza e mai domo un super Fernando Alonso che negli ultimi giri si è visto coinvolto in un’intensa battaglia con Sergio Perez fino alla volata finale. Lo spagnolo agguanta il podio per 53 millesimi. 106° podio per lui.
Gara bellissima che ha visto continui sorpassi e treni di monoposto vicine tra loro. In Ferrari Carlos Sainz conclude una piccola rimonta (partito decimo) e termina sesto. Il dato fondamentale è che lo spagnolo taglia il traguardo davanti la Mercedes di Lewis Hamilton. Ritirata, invece, l’altra W14 di Russell. Continua, così, la battaglia per il secondo posto costruttori tra Mercedes e Ferrari con il team italiano che guadagna qualche punticino. La differenza, ora, è di 20 punti.

Quinta piazza e secondo miglior risultato stagionale per il canadese Lance Stroll. Completano la zona punti Pierre Gasly con l’Alpine, Lewis Hamilton con la Mercedes, Yuki Tsunoda con l’AlphaTauri ed Esteban Ocon con l’Alpine. Ritirati ben sei piloti, oltre a Charles Leclerc e Russell già citati: Bottas, Zhou, Magnussen e Albon. La F1 torna tra due settimane nella spettacolare Las Vegas!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here