Le pagelle di Frosinone-Cosenza

MICAI 6,5 Il portiere del Cosenza è sempre sicuro ma in realtà fa quasi ordinaria amministrazione. Sicurezza

MARTINO 6,5 Ritrova la maglia da titolare dopo tanto tempo e nonostante dalle sue parti ci sia il terribile ex Giuseppe Caso, non sfigura affatto. Rispolverato

MERONI 7,5 Giganteggia in chiusura ed è bravo anche ad impostare. Si sta ritagliando il giusto spazio. Diga

VAISANEN 7 Né Moro né Mulattieri sfondano mai in mezzo. Prestazione di sostanza e di grande concentrazione. On fire

D’ORAZIO 7,5 Una partita perfetta. Sia quando c’è da spingere, sia quando c’è da difendere non sbaglia una giocata. Personalità da leader

FLORENZI 6,5 Meno appariscente di altre volte ma gioca con grande saggezza tattica, correndo e tappando ogni buco ed evitando anche il giallo da diffidato. Moto perpetuo

VOCA 7 La sua miglior partita in rossoblù. Scherma ogni azione ciociara e recupera un infinità di palloni. The rock

BRESCIANINI 8 In una partita non dai ritmi altissimi, la sua tecnica diventa un fattore. Dimostra di essere sempre più decisivo con il secondo gol consecutivo. In crescita costante. In stato di grazia

D’URSO 6,5 Dal suo ingresso nel derby stiamo vedendo un altro calciatore. Tanto estro al servizio della squadra. Fa le cose giuste

NASTI 6,5 Realizza un eurogol ma era in netto fuorigioco. Lotta e sgomita e acquista sempre più convinzione nei suoi mezzi. Talento

ZILLI 6+ Solita partita di lotta. Non si risparmia quando c’è da fare a sportellate. Resta però spesso troppo lontano e con la spalle alla porta avversaria. Coraggioso

DALLA PANCHINA DEL COSENZA

FINOTTO 6,5 In mezz’ora si procura una grande occasione da gol e regala l’assist per il gol di Brescianini. Non male per un subentrato. Incisivo

KORNVIG 6 Gioca sull’out di destra con grande diligenza, saggezza tattica e buona gamba. Positivo

DELIC 6,5 In pochi minuti, imbeccato due volte da Calò, dimostra di avere capacità di giocare in verticale. Nell’azione del gol la gestione della palla è perfetta. Risorsa

VENTURI 6 Entra da terzino destro al posto di Martino uscito malconcio. Fa il suo con intelligenza. Presente

CALO’ s.v. Solo due palloni giocati, sono due lanci per Delic. Uno sarà quello giusto da cui scaturisce il gol dei lupi.

All. VIALI 8 Come con la Spal le indovina tutte. Immagina questa partita in cui il Cosenza è bravo a far giocare sottoritmo il Frosinone non disdegnando di rispondere colpo su colpo. I cambi si rivelano azzeccatissimi. Con questo spirito i lupi possono davvero credere alla salvezza diretta. Ora la sosta. Forse spezza il ritmo ma alla fine potrebbe servire per caricare le pile in vista del rush finale. La sua vittoria