Mario Pagliuso esulta dopo il gol dell'1-0 della Pirossigeno (foto De Marco)
Mario Pagliuso esulta dopo il gol dell'1-0 della Pirossigeno (foto De Marco)

La Pirossigeno Cosenza strappa la terza vittoria consecutiva superando la Cormar Reggio Calabria, rivelatasi avversario molto ostico, per 4 reti ad una. Regna l’equilibrio per gran parte del match: al vantaggio di Pagliuso nel primo tempo infatti aveva risposto prontamente la formazione amaranto con Maluko. Nella ripresa Sanz, con una doppietta (sono 15 in campionato), e Marchio (tra i migliori in campo oggi, anche due assist a repertorio) suggellano il successo che vale ai rossoblù il secondo posto in classifica.

LA CRONACA DI PIROSSIGENO COSENZA-CORMAR

Dopo venti secondi arriva la prima insidia portata dai rossoblù. Poti però sporca il tiro e l’occasione sfuma. Pochi secondi più tardi Marchio impegna Martino. Minuto 3: Del Ferraro chiude lo specchio della porta sull’avanzata pericolosissima di Francini. Capovolgimento improvviso di fronte e Bavaresco sfiora la rete del vantaggio, bravissimo nell’occasione Martino a sventare in corner. Botta e risposta a stretto giro: passano prima i padroni di casa con Pagliuso che sfrutta alla perfezione il pregevole assist di tacco di capitan Paride Marchio, pareggio ospite immediato con il tap in vincente di Maluko. Momento favorevole alla Cormar ora: il destro di Dentini viene smanacciato da Del Ferraro sul palo. Le squadre vanno al riposo sul risultato di parità: 1-1.

Paride Marchio (foto De Marco)
Paride Marchio (foto De Marco)

Ad inizio ripresa i lupi sprecano una clamorosa chance con Poti, che si libera bene alla conclusione ma manca il bersaglio da distanza ravvicinata. Al 5′ Marchio in proiezione offensiva fa gridare al gol, la sfera fa la barba al palo. Ancora Cosenza, decisamente salito di livello nella seconda frazione di gioco. Petragallo calcia di destro sul primo palo, Martino risponde con un buon intervento. Corre il dodicesimo minuto quando Marchio scucchiaia una gran palla sulla testa di Sanz. L’argentino non si fa pregare e realizza il gol che vale il 2-1. Il 9 rossoblù va poi ad un passo dalla doppietta personale con uno scavetto delizioso su Martino in uscita. La Pirossigeno ora è inarrestabile e dilaga nel finale con Marchio (gol meritatissimo a coronamento di una prestazione sontuosa) e ancora Mati “Lupo” Sanz. Termina 4-1, è la terza vittoria di fila per i lupi in campionato.

IL TABELLINO

PIROSSIGENO COSENZA-CORMAR REGGIO CALABRIA 4-1 (pt 1-1)

PIROSSIGENO COSENZA: Marano Cantisani (P), Poti, Frassetti, Marchio, Petragallo, Sanz, Pagliuso, Bavaresco, Scervino, Gallitelli, Lambrè (P), Del Ferraro (P). All. Tuoto.

CORMAR: Calabrese (P), Adornato, Cilione, Francini, Cimarosa, Dentini, Torino, Imbalzano (P), Martino (P), Maluko, Labate, Vinicius. All. Praticò.

ARBITRI: Raffaele Buonocore di Castellammare di Stabia, Tommaso Vallecaro di Salerno. CRONO: Lucio Coviello di Potenza.

MARCATORI: 5’28” pt Pagliuso (P), 6’04” pt Maluko (C), 12’27” st e 19’33” st Sanz (P), 18’36” st Marchio (C).

NOTE: Gara disputata alle ore 16:00 al Palasport Europa di Rende (CS) di fronte a circa 250 spettatori. Prima dell’inizio del match è stato osservato un minuto di silenzio per onorare la memoria delle vittime della tragedia che ha colpito l’isola di Ischia. Ammoniti: 7’08” pt Cilione (C), 6’21” st Dentini (C), 14’10” st Francini (C), 17’32” st Sanz (P).

Leo Tuoto (foto De Marco)
Leo Tuoto (foto De Marco)

Le dichiarazioni del tecnico rossoblù Leo Tuoto al termine del match: “Oggi abbiamo affrontato una formazione di tutto rispetto, piena zeppa di elementi di categoria superiore. Per noi è una vittoria che vale doppio, tre punti importantissimi. L’abbiamo vinta soffrendo. Gara studiata bene da entrambe le formazioni, tant’è che è rimasta in bilico quasi fino alla fine. Siamo stati bravi, coraggiosi e anche fortunati a chiuderla e a vincerla. Dispiace per l’ammonizione di Sanz che gli costerà la squalifica per il prossimo impegno di campionato a Canosa. Il carattere del nostro bomber è anche la sua forza, va preso così. Dà l’anima in campo. Ho però a disposizione un ampio roster e non avrò problemi a trovare le giuste alternative“.

(Ufficio Stampa Pirossigeno Cosenza)