Kodokan
La Kodokan Cosenza 1973, del maestro Sandro Mangiarano, continua a mietere successi e ottenere tante soddisfazioni. Anche nell’ultima competizione disputatasi a Catanzaro nei giorni scorsi, ben 12 podi. Cinque primi posti, sei secondi posti e un terzo posto, su 15 atleti partecipanti.
Per quanto riguarda la Ginnastica Artistica maschile (Corpo Libero, Volteggio, Parallele, Sbarra, Fungo e Mini Trampolino), tre i primi posti al campionato individuale regionale Silver, sotto la guida del maestro Olexander Barsukov: Mattia Salvatore Pesante, Giorgio Rizzo, Lorenzo La Canna e Ettore Altieri sono arrivati davanti a tutti. Al secondo posto Simone Florio e Vito Savaglio. Tutti e sei si sono classificati ai prossimi campionati nazionali di Rimini che si svolgeranno a giugno, dove ognuno di loro si giocherà il titolo nazionale di categoria.
Grandi risultati anche nel campionato di Ginnastica Artistica individuale regionale Silver femminile (Corpo Libero, Volteggio e Trave). Arianna Gemmoli ha conquistato il primo posto, sbaragliando la concorrenza. Al secondo posto si sono piazzate Ludovica De Santo, Nicole Franco, Elisa Acri e Valeria Falbo. Terzo posto per Anita Pezzi. Fuori dal podio Alessandra Fulci, Sofia Valente e Francesca Vetere. Anche loro saranno protagoniste ai campionati nazionali di Rimini per giocarsi il titolo nazionale.

KODOKAN: LE PAROLE DI ABRITTA E MANGIARANO

Soddisfatta delle performance delle allieve, Nadia Abritta tecnico federale della società Kodokan. «È stata una grande soddisfazione centrare 6 podi su 9 atlete. Alcune di loro erano alla prima gara ufficiale. Abbiamo avuto poco tempo per allenarci e proprio per questo, i risultati conseguiti sono davvero importanti. Ho visto in loro – continua Nadia Abritta – una grande voglia di lavorare, di cercare la perfezione nei movimenti e un impegno costante. Ora non ci resta che lavorare ancora meglio per essere pronte per le fasi nazionali di Giugno a Rimini». A vincere è stata Arianna Gemmoli che, insieme alla terza classificata Anita Pezzi, era alla sua prima gara federale. «È stata una grande soddisfazione. Abbiamo tutti ampi margini di miglioramento – conclude la Abritta».
Esprime tutto il suo orgoglio e la sua soddisfazione anche il maestro Sandro Mangiarano: «Abbiamo fatto un’ottima gara sia nel maschile che nel femminile. Sono orgoglioso dei ragazzi e del lavoro che fanno come i nostri tecnici, che sono molto preparati e che hanno creato una vera e propria famiglia con i nostri atleti. Adesso dobbiamo solo lavorare e cercare di migliorare ancora. I nostri atleti hanno tanto talento che stanno mettendo in mostra sia a livello regionale che nazionale. Noi ci crediamo».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here