Marco Brescianini match winner di Cosenza-SPAL (foto Farina)
Marco Brescianini match winner di Cosenza-SPAL (foto Farina)

La cronaca di Cosenza-SPAL

Il primo tiro verso la porta è di marca biancazzurra, è Murgia concludere da fuori area al sesto minuto di gioco, la palla termina fuori. Dopo i primi 7/8 minuti di attesa il Cosenza prende campo creando diversi potenziali pericoli alla SPAL. Al 12′ Zilli colpisce a botta sicura di testa, costringendo Alfonso superarsi per respingere la sfera, al termine dell’azione però si alza la bandierina del guardalinee che segna una posizione di fuorigioco.

Un’altra grande occasione per i lupi capita al 26′ sui piedi di Rispoli, il terzino, servito da Marras, si invola sulla destra e mette dentro una palla solo da spingere in porta, Zilli non ci arriva per un soffio. Pochi minuti più tardi risponde la Spal con Zanellato, l’ex Crotone manda la palla alta sulla traversa dopo aver colpito di testa da posizione invitante. La sfida rimane intensa e gradevole. Un’occasione per parte nell’arco di un paio di minuti di gioco intorno alla mezz’ora, prima Florenzi dopo una serpentina in area calcia trovando la respinta di Alfonso, dall’altra parte Moncini si inserisce sulla destra e impegna Micai con un diagonale. Nel finale di tempo la Spal va vicina al vantaggio con un tiro da fuori di Maistro che centra in pieno la traversa.

Brescianini scaglia in porta il pallone del gol decisivo (foto Farina)
Brescianini scaglia in porta il pallone del gol decisivo (foto Farina)

Secondo tempo

Il primo squillo della ripresa è del Cosenza. Al 55′ Rispoli colpisce al volo verso la porta di Alfonso, reattivo nel respingere. Al 65′ i lupi sbloccano la partita: Zilli arpiona la palla in area e gioca di sponda per Bresciani che piazza la palla lì dove Alfonso non può arrivare. Cinque minuti più tardi Florenzi calcia dal limite dell’area colpendo l’esterno della rete. I rossoblù continuano a creare problemi alla difesa biancazzurra. Finotto, appena entrato al posto di Zilli, spara in curva a pochi metri dallo specchio della porta. Al 37′ ancora una doppia occasione per il Cosenza, prima Nasti di testa e poi D’Orazio sulla ribattuta, in entrambe le occasioni si oppone Alfonso.

Il portiere della SPAL, decisamente il migliore in campo dei suoi, si oppone anche al destro di Nasti al 40′. Nel finale la SPAL sfiora il pari con Rossi, Meroni salva sulla linea di porta. Al terzo dei cinque minuti di recupero viene annullata con l’ausilio del VAR una rete a Nasti.

Nel prossimo turno SPAL e Cosenza giocheranno in contemporanea sabato 18 marzo alle ore 14.00. I calciatori guidati da Oddo saranno di scena al “Druso” di Bolzano contro il Sudtirol, mentre i rossoblù di Viali faranno visita alla capolista Frosinone.