Mentre il Cosenza affondava senza pietà a Lignano Sabbiadoro sotto i colpi del Pordenone per 2 a 0, Lamin Jallow al 91° minuto della partita contro la Reggiana, segnava un gol davvero inutile per la vittoria del Vicenza, ma di fondamentale importanza per gli scenari attuali, per determinare le sorti della compagine silana.

Il centro dell’attaccante gambiano contro la Reggiana ha consentito al Cosenza, nonostante la sciagurata retrocessione, di mantenere in classifica il quartultimo posto. Non certo un dettaglio alla luce dei recenti problemi emersi dall’iscrizione in Serie A della Salernitana.

Jallow esulta dopo il gol alla Reggiana

La squadra del presidente Lotito avrà tempo fino a sabato prossimo, alle ore 20:00, per cercare di risolvere i problemi legati al trust, altrimenti saranno Benevento e Cosenza a beneficiare della mancata iscrizione. La squadra del presidente Vigorito prenderebbe il posto dei granata nella massima serie, quella del presidente Guarascio, in virtù dell’articolo 52 comma 10 delle NOIF, sarebbe riammessa in Serie B, con la Salernitana costretta a ripartire dalla Serie D.

I legali di Guarascio seguiranno l’evolversi della situazione molto da vicino, compresa la posizione “poco chiara” legata all’iscrizione in serie B del ChievoVerona. Dalla squadra clivense, trapela, a voce non troppo alta, di aver risolto tutto i problemi legati ai pagamenti dei vecchi stipendi della passata stagione. La società bruzia aspetta con “moderata fiducia” l’8 luglio, quando invece sarà la COVISOC ad esprimersi in maniera ufficiale sulla regolarità di tutti gli incartamenti presentati dalle varie squadre.

Dopo il miracoloso goal di Garritano contro il Pescara che ha consentito ai lupi di mantenere incredibilmente la categoria, proprio sul filo di lana, quello di Jallow, in pieno recupero, potrebbe aprire scenari davvero inimmaginabili solo fino a qualche giorno fa per la compagine rossoblù. L’estate dei lupi è destinata a diventare nei prossimi giorni sempre più calda e rovente.