La Pirossigeno Cosenza non fa sconti e nonostante sia già sicura del secondo posto, va ad espugnare anche il campo della Cormar Reggio Calabria. 3-4 il risultato finale con i lupi che rimontano lo svantaggio iniziale con i centri di Gallitelli (doppietta), Marchio e Monterosso e tengono fino alla sirena. Si tratta della settima vittoria di fila per la compagine allenata da Leo Tuoto.

LA CRONACA DI CORMAR-PIROSSIGENO COSENZA

L’equilibrio regna sovrano nei primi minuti di gioco, durante i quali non si registrano occasioni da rete. Al 6′ è poi Dentini a scaldare le mani due volte a Del Ferraro. Risponde la Pirossigeno al 9′ con il destro pericolosissimo di Bavaresco che sfiora la traversa. Sblocca il risultato la Cormar al minuto 14: il marcatore è Adornato. I padroni di casa viaggiano ora sulle ali dell’entusiasmo e vanno vicini al raddoppio con il diagonale insidioso di Arcidiacone. Sul capovolgimento di fronte Martino si oppone alla conclusione ravvicinata di Frassetti. Il pareggio è nell’aria e arriva poco dopo sugli sviluppi di un calcio piazzato concretizzato alla perfezione dal rasoterra di Gallitelli. Palla al centro, i lupi riconquistano il possesso e vanno ancora a bersaglio. Il merito è di capitan Paride Marchio, protagonista di un assolo strepitoso. Si va così all’intervallo con la squadra di Tuoto avanti due a uno.

Riprende il match e alla prima occasione il Cosenza colpisce ancora. Monterosso, al termine di una splendida azione corale, trafigge Martino. Al 9′ Del Ferraro, senza paura, ci mette letteralmente la faccia per respingere il colpo di tacco ravvicinato di Vinicius. È sempre il portierone rossoblú a volare sulla sua sinistra e sventare la minaccia sul bolide di Torino. Un’amnesia difensiva dei rossoblù consente ad Alessio Labate di realizzare la rete che riporta la Cormar in partita. Ci pensa Gallitelli a ristabilire il doppio vantaggio della Pirossigeno con un tiro libero che rende vano il tuffo dell’estremo difensore amaranto. Il forcing finale dei padroni di casa frutta il gol del 3-4 realizzato da Caio. Un super Del Ferraro a 30 secondi dallo scadere alza la saracinesca sul tentativo di Arcidiacone e i lupi portano a casa l’ennesima vittoria stagionale.

IL TABELLINO

CORMAR REGGIO CALABRIA-PIROSSIGENO COSENZA 3-4 (pt 1-2)

CORMAR: Martino, Arcidiacone, Caio, Labate A., Vinicius. Imbalzano, Adornato, Pagnussat, Dentini, Torino, Mancuso, Labate F., Nucera. All. Praticò

PIROSSIGENO COSENZA: Del Ferraro, Poti, Marchio, Monterosso, Pagliuso. Lambrè, Frassetti, Petragallo, Sanz, Scervino, Gallitelli. All. Tuoto

ARBITRI: Antonio Nappo di Ercolano, Fortunato Zangara di Roma 2. CRONO: Antonio Mandaradoni di Vibo Valentia

MARCATORI: 14’44” pt Adornato (C), 17’38’ pt e 14’25” st Gallitelli (P), 18’08” pt Marchio (P), 1’02” st Monterosso (P), 11’30” st Labate A. (C), 18’18” st Caio (C)

NOTE: Gara disputata alle ore 16:00 al Pala Attinà di Lazzaro (RC) di fronte a circa 150 spettatori. Ammoniti: 5’15” pt Caio (C), 11’25” pt Vinicius (C), 6’57” st Marchio (P), 13’42” st Arcidiacone (C).

Mister Tuoto: “Proveremo a vincerle ancora tutte”

Queste le dichiarazioni del tecnico rossoblù Leo Tuoto al termine del match: “Allo Sporting Sala Consilina vanno i complimenti da parte mia e di tutto il club per la vittoria del campionato. Un traguardo voluto e pienamente meritato, a loro va il nostro augurio di vivere a pieno l’avventura in Serie A. Torniamo a noi. Credo che sia merito della mentalità con cui la squadra sta affrontando queste ultime gare di regular season se continuano ad arrivare vittorie su vittorie. Al di là della classifica ormai definita, questo gruppo ha ancora voglia di sorprendere e proverà a vincerle tutte. Possiamo prometterlo. È giusto che sia così, è il miglior modo per garantire la regolarità del campionato, rispettare gli avversari ma soprattutto la nostra società, che non ci fa mai mancare nulla. I playoff? Arrivarci, e garantirci così la partecipazione alla prossima A2 Èlite, era il nostro obiettivo principale. Li disputeremo per la terza stagione di fila, senza dubbio un grande risultato. Ce li godremo fino in fondo“.

(Ufficio Stampa Pirossigeno Cosenza)