Fabio Caserta (foto Farina)
Fabio Caserta (foto Farina)

Il tecnico del Cosenza, Fabio Caserta, ha commentato in sala stampa il match del “Rigamonti-Ceppi” contro il Lecco terminato 1-3: 

Così il tecnico rossoblù al termine di Lecco-Cosenza: “La prestazione è stata di una squadra che è venuta a Lecco per cercare d’imporsi e vincere. Ci sono stati momenti di sofferenza, come spesso capita, ma il vantaggio è stato gestito bene. Sullo 0-3 abbiamo abbassato un po’ la concentrazione. Loro sono stati bravi sui calci piazzati. Tutino sfrutta tutto il lavoro che fa la squadra per metterlo nelle condizioni di poter essere decisivo. Sono contento perché era difficile. Dobbiamo continuare così.”

CONTINUARE A LAVORARE: “C’è sempre qualcosa su cui si può lavorare e migliorare. Il primo gol è nato da un’azione costruita molto bene. La vittoria nasce da una prestazione importante di squadra. Non è facile venire a giocare qui, il campo è piccolo, il pubblico si sente e loro, a mio avviso, hanno fatto una buona partita al di là del risultato. Gli episodi condizionano tutte le partite. Noi bravi a sfruttare le occasioni create.”

PALLA A TERRA: “La mia squadra prova sempre a giocare palla a terra. Abbiamo degli elementi in rosa che con la palla alta fanno fatica. Il Lecco fa questo tipo di gioco perché ha Novakovich, molto bravo a coprire e gestire bene la palla. Ci hanno impensieriti parecchio su varie giocate, soprattutto sulla trequarti, ma la squadra è stata veramente brava.”

PUNTI SALVEZZA: “Non so quanti ne manchino, ma sicuro un bel po’. Dobbiamo continuare a lavorare, non è finito ancora il campionato. Ci sono ancora tanti punti in palio. Forse 41 o 42, non so. Non bisogna pensare alla classifica ma alla prestazione di oggi.”

ZONA PLAYOFF: “Non facciamo quei tipi di pensieri perché siamo partiti con un obiettivo e vogliamo arrivarci il prima possibile. Alleno una buona squadra, bisogna crescere e migliorare in alcuni aspetti perché il gruppo è nuovo e l’allenatore pure. Siamo bravi in alcuni momenti, in altri meno. Abbiamo passato un momento di difficoltà, come tutti, ma la squadra è stata brava a non perdere le proprie certezze. Il campionato è lungo e ci saranno delle difficoltà, arriviamo alla quota salvezza e poi pensiamoci. Se un collega vede la mia squadra dalla parte sinistra della classifica è merito dei ragazzi e a me fa piacere. Il rigorista? È Tutino.

IL PUBBLICO: “Faccio i complimenti ai nostri ed ai loro tifosi per la vicinanza. Anche i fischi caricano la squadra. Tifoserie brave su entrambe i fronti.”

Entra nel nuovo canale Whatsapp de Il Dot