MICAI 6,5 Il portiere del Cosenza è inappuntabile sia tra i pali che nelle uscite. Pochi gli interventi importanti ma è sempre attentissimo

VENTURI 6.5 Tiene botta anche con le maniere forti. Non sempre stilisticamente perfetto ma sempre aggressivo e ruvido 

CAMPORESE 7 Esperienza da vendere. Sbaglia poco o niente. Dalle sue parti non si passa. Roccia

MERONI 7,5 Gli manca solo il gol per coronare una prestazione super, fatta di grinta, voglia, sacrifico ed intelligenza tattica. Monumentale

D’ORAZIO 7,5 Era sparito dai radar dopo l’arrivo di Frabotta. Con la solita professionalità riconquista la fascia di capitano e torna al gol su meraviglioso assist di Tutino. Vince tutti i duelli e crolla al 70′ con i crampi dopo aver dato tutto. Fenicottero is back

ZUCCON 6,5 E’ un centrocampista con compiti difensivi. Tanta corsa e lavoro sporco per lui ma lo fa bene. Tatticamente prezioso

Giacomo Calò (foto Francesco Farina)
Giacomo Calò (foto Francesco Farina)

CALO’ 7,5 La collocazione tattica in campo predisposta da Viali ne esalta le caratteristiche. Ha la forza di non perdere mai l’intensità durante la gara e gestisce un’infinità di palloni. Confeziona l’ennesimo assist su calcio piazzato per il gol del redivivo Forte. Regia perfetta

ANTONUCCI 6,5 La novità tattica che lo vede sulla linea dei centrocampisti giova al suo ritrovato spirito di sacrifico. La classe e i mezzi tecnici fanno il resto. In questa posizione infastidisce e non poco i piani di mister Nesta. Tagliente

MARRAS 7 Riesce a interpretare le due fasi di gioco con innata classe. Fa quasi sempre la cosa giusta. Viene limitato dal cartellino ricevuto ma non sbaglia un intervento. Imprescindibile

MAZZOCCHI  6,5 Ritrova la grinta smarrita nelle ultime gare e sfodera una prestazione di livello, raccordando il gioco del Cosenza fra centrocampo e attacco. Garra giusta

TUTINO 8 Assist per D’Orazio con giocata deliziosa. Quando ha la palla tra i piedi sa sempre cosa fare. Gioca da regista offensivo e mette dentro il due a zero con un tocco da biliardo degno di calciatore di altra categoria. Prende la squadra sulle spalle incoraggiando tutti i compagni anche dalla panchina nei minuti finali. È arrivato a quota 15 gol in campionato. Top player

DALLA PANCHINA DEL COSENZA

PRAZSELIK 6+ Entra per fare diga in mezzo al campo. Ci riesce bene anche se pecca di leziosità a volte. Rimedia un cartellino e sarà squalificato. Ingenuo

VOCA 6 Tanta legna come sempre ed un cartellino giallo che ne costerà la squalifica. Equilibratore

FORTE 7 Si sblocca con una doppietta in una settimana molto complicata per lui. Sono mancati e tanto i suoi gol. Che sia un segnale per un diverso finale di stagione. E’ tornato lo squalo? 

FRABOTTA S.V.

CANOTTO S.V. 

All. VIALI 7,5 Aveva intravisto segnali importanti dopo le gare con Feralpi e Palermo. Probabilmente ritrova il gruppo e la squadra nel modo migliore. Ora i tre scontri diretti con Bari, Ascoli e Spezia che diranno moto sul finale di campionato. L’atteggiamento iniziale, la grinta, lo spirito e alcuni accorgimenti tattici sono tutti elementi che giocano dalla parte del Cosenza. Il freno a mano è stato tirato. La partita perfetta

Entra nel nuovo canale Whatsapp de Il Dot