Salisburgo-Inter Champions League

Salisburgo e Inter sono scese questa sera in campo alla Red Bull Arena. Match valido per la quarta giornata del gruppo D di Champions League. La squadra di Simone Inzaghi, che ha battuto gli austriaci 2-1 nella partita di 15 giorni fa a “San Siro“, in caso di ulteriore successo, ipotecherebbe con due turni di anticipo il passaggio agli ottavi di finali.

Ai padroni di casa serve invece fare risultato per tenere vive le ultime speranze. Vince la squadra meneghina con un rigore del solito Lautaro a cinque minuti dalla fine. L’Inter qualificata si giocherà il primo posto del girone con la Real Sociedad.

SALISBURGO-INTER, CRONACA DELLA PARTITA

Come prevedibile il tecnico nerazzurro applica un vistoso turnover, affidandosi a chi in campionato ha giocato di meno come Frattesi, Sanchez, Bisseck, Carlos Augusto. Mister Gerhard Struber punta invece su Simic e Konate in attacco. Primi venti minuti di gioco al piccolo trotto, con le due squadre che si studiano senza sbilanciarsi troppo. Nessuna azione di particolare rilievo. Ammonito Bisseck a metà primo tempo. Al minuto 41 l’Inter non sfrutta una clamorosa occasione in contropiede con Frattesi che da posizione molto favorevole calcia alle stelle. Dopo 2 minuti di recupero termina un primo tempo davvero avaro di emozioni.

NELLA RIPRESA

Inzaghi cambia subito Bisseck ammonito per De Vrij. Negli austriaci entra Gourna-Douath per Ulmer. Cartellino giallo anche per Çalhanoğlu e Pavlovic. In contropiede Gloukh spreca una buona occasione. Konate scalda i guanti a Sommer, partita che ora sembra più vivace. Asllani prende il posto di Çalhanoğlu. Entrano Barella e Lautaro Martinez al 67′ minuto. L’Inter aumenta la pressione ma non riesce a sbloccarla, Salisburgo molto chiuso nella propria metà campo. Asllani al minuto 77 sfiora la rete del vantaggio. Traversa di Lautaro, i nerazzurri spingono forte.

L’argentino che si rifà a 5 minuti dalla fine trasformando un calcio di rigore ineccepibile per netto fallo di mano di un difensore del Salisburgo. Inter in vantaggio al minuto 85. Lo stesso Lautaro in pieno recupero si divora la palla della doppietta personale. Termina la partita con l’Inter che espugna la Red Bull Arena e si qualifica con due turni di anticipo per gli ottavi di finale di Champions. Salisburgo-Inter 0-1