(Foto pagina Facebook Crotone FC e US Catanzaro)
(Foto pagina Facebook Crotone FC e US Catanzaro)

Bilancio positivo per le calabresi nel turno infrasettimanale del girone C di Serie C andato in scena oggi. Il Crotone, chiamato al riscatto dopo la prima sconfitta stagionale patita a Foggia, si mostra contratto nella prima fase del match, meglio la Virtus Francavilla.

Subito dopo inizia a spingere il piede sull’acceleratore e chiude gli ospiti nella loro metà campo. Il portiere ospite Avella viene chiamato in causa due volte nel corso della prima frazione di gioco. Prima blocca facilmente una conclusione ravvicinata di Tumminello; poi deve tuffarsi per deviare in angolo il destro insidioso di Tribuzzi. Nella ripresa i pitagorici attaccano con insistenza colpendo anche un palo con Kargbo. Gli sforzi vengono ripagati nell’ultimo quarto d’ora. Sono Cuomo e Gomez (doppietta da subentrato per l’italo-argentino) a regalare alla squadra di Lerda una vittoria sudata quanto meritata.

Subito chiaro l’andamento del match al “Veneziani” con il Catanzaro che tiene il pallino del gioco costantemente in mano, facendosi vivo per la prima volta dalle parti di Nocchi con il colpo di testa fuori bersaglio di Cianci. Le aquile sprecano una grossa chance al 27′ quando Sounas, dopo uno slalom all’interno dell’area di rigore, offre un assist delizioso sui piedi di Curcio che manda clamorosamente al lato da posizione favorevolissima. Il gol però arriva a pochi minuti dall’intervallo ed è realizzato da Vandeputte, al quinto centro stagionale. Tanto basta per portare a casa ancora una volta i tre punti e mantenere la vetta della classifica in solitaria con tre punti di vantaggio proprio sul Crotone.