Funerale Mimmolino UC - Presenti gli Anni Ottanta

Catanzaro e Cosenza piangono insieme la morte di Domenico Coppola, in arte “Mimmolino“. Domenico era uno dei maggiori esponenti del tifo organizzato giallorosso.

Una lunga malattia lo ha strappato agli affetti dei suoi cari, ma il suo ricordo continuerà a vivere nel cuore di chi gli ha voluto bene. A Catanzaro tutti lo conoscevano come “MimmoUC” o più semplicemente “Mimmolino“. Una figura carismatica e paterna che sui gradoni della curva Ovest ha contribuito alla crescita delle nuove leve del tifo giallorosso. Il giorno del suo funerale la Chiesa di Santa Maria era piena di tifosi del Catanzaro e non solo. Sciarpe, bandiere, cori e fumogeni si sono levati per tutta la durata del rito funebre.

ANNI 80 COSENZA PRESENTI AL FUNERALE DI DOMENICO COPPOLA

Una delegazione del tifo organizzato rossoblù, precisamente gli Anni Ottanta era presente a Catanzaro per omaggiare lo storico rivale. Sul terreno di gioco resterà sempre l’eterna rivalità, ma la morte di un “nemico calcistico” merita comunque il dovuto rispetto. Un gesto di vicinanza che non è passato di certo inosservato. Il mondo ultras troppo spesso viene descritto come un fenomeno sociale pericoloso e da evitare, questa volta però ha dato un segnale davvero forte e bello.