Unical

Studiare all’Unical è un obiettivo per un numero sempre più crescente di studenti. A chiusura del bando di ammissione anticipata, le domande hanno fatto segnare un dato davvero straordinario: 31% di studenti in più rispetto all’anno accademico precedente. Dopo oltre un decennio di costante calo degli iscritti fino al 2019/20, dall’insediamento del rettore Nicola Leone l’Unical continua a crescere, lo fa per il quarto anno consecutivo, in assoluta controtendenza rispetto al quadro nazionale“. Lo riferisce un comunicato dell’ateneo.

Lo scorso anno – si aggiunge – erano arrivate 1.719 domande di ammissione anticipata, correttamente corredate dal certificato ottenuto con il Tolc (Test on line Cisia); mentre quest’anno sono 2.252. Rispetto allo scorso anno, l’aumento è di ben 533 studenti, pari al 31%; mentre se si fa riferimento al 2019/20, anno di inizio dell’attuale mandato rettorale, le domande sono quasi raddoppiate, con un aumento di 1.071 studenti, pari al 91% di incremento. In crescita la quasi totalità dei 37 corsi di laurea triennali ed a ciclo unico che prevedono l’ammissione anticipata: tra i più richiesti Ingegneria informatica, con 242 domande, Economia aziendale (170), Ingegneria gestionale (158), Lettere e Beni culturali (149) e Informatica e Biologia (135). Chi non riuscirà ad entrare in questa prima fase, potrà comunque partecipare all’ammissione standard, il cui bando sarà pubblicato a fine giugno, con accesso previsto in base al solo voto di diploma o all’esito del test Tolc, secondo i corsi di laurea“.

L’aumento delle domande di giovani che hanno scelto l’Unical come sede di studio universitaria – afferma, in una nota, il rettore Leone – mette in luce il cambio di passo che abbiamo impresso sin dall’inizio del mio mandato, ribaltando una tendenza che, tra denatalità e migrazione al Nord, era negativa da più di un decennio. Certo, dovremo aspettare i dati delle due successive fasi di ammissione per avere una percentuale definitiva, ma le premesse sono ottime e siamo fiduciosi di poter ottenere un buon numero di iscrizioni“. (ANSA).