Un momento di Cosenza-Sassuolo di Coppa Italia. Sfida che si riproporrà nella prossima Serie B (foto Mannarino)
Un momento di Cosenza-Sassuolo di Coppa Italia. Sfida che si riproporrà nella prossima Serie B (foto Mannarino)

Dopo la Salernitana, ormai mestamente ultima in classifica a 16 punti, è matematica anche la seconda retrocessione dalla Serie A alla Serie B.

A tornare nel campionato cadetto è il Sassuolo. Si tratta di una caduta eccellente, perché i neroverdi militavano nella massima serie ormai da ben 11 stagioni consecutive. A nulla è servito così il cambio alla guida tecnica con l’esonero di Dionisi e l’ingaggio di Davide Ballardini, che non è riuscito però ad invertire il trend negativo.

Già con un piede nella fossa per la sconfitta nello scontro diretto con il Cagliari delle 12:30, la retrocessione in Serie B degli emiliani è stata certificata matematicamente dai risultati delle gare del pomeriggio. Fatali la vittoria del Frosinone a Monza ma anche il pareggio tra Empoli e Udinese.

In attesa di definire l’ultimo club condannato a scendere di categoria (Udinese, Empoli, Verona e Frosinone ancora in ballo) e la vincitrice dei playoff (al via lunedì le semifinali Palermo-Venezia e Catanzaro-Cremonese), il Sassuolo diventa la quattordicesima squadra che parteciperà al prossimo torneo di Serie B.

Si riproporrà, ad un anno di distanza, la sfida con il Cosenza. Nell’unico precedente del 13 agosto 2023 in Coppa Italia furono gli emiliani ad avere la meglio sui rossoblù vincendo 5-2 ma solo dopo i tempi supplementari.

Entra nel nuovo canale Whatsapp de Il Dot