L'ex Reggina Cirillo In Calabria società importanti, dispiace per gli amaranto
L'ex Reggina Cirillo In Calabria società importanti, dispiace per gli amaranto

Sono tanti i movimenti all’Hotel Sheraton di Milano per le ultime ore di calciomercato. Presenti diversi procuratori che si aggirano nelle stanze dell’albergo meneghino per piazzare colpi importanti.

Tra questi anche l’ex Reggina Bruno Cirillo, ora procuratore sportivo, che ha commentato ai nostri microfoni il suo passato da giocatore amaranto: Reggio Calabria e Reggina mi sono rimaste nel cuore. Ho fatto la trafila nel settore giovanile, ho poi raggiunto l’apice giocando in Serie A. Mi hanno dato l’opportunità di approdare nel calcio che conta. Non smetterò mai di ringraziare la società che ha creduto fortemente in me. E’ chiaro che fa male vederla nuovamente in queste condizioni.

L'ex Reggina Cirillo In Calabria società importanti, dispiace per gli amaranto
L’ex Reggina Cirillo In Calabria società importanti, dispiace per gli amaranto

Soprattutto per un ragazzo come me che ha dato tutto per quella maglia e che, al tempo stesso, ha ricevuto tanto dalla città. Mi auguro che possa presto ritornare nel calcio che conta perché in Calabria ci sono tante società importanti come Cosenza, Catanzaro, Crotone. Spero che la Reggina possa presto unirsi e ritornare nel calcio che conta”.

L’ex Reggina Cirillo: “In Serie B il girone di ritorno come un altro campionato

Cirillo ha poi anche parlato di Cosenza e Catanzaro, impegnate nel campionato di Serie B: “Il girone di ritorno sarà un altro campionato. Bisogna fare i complimenti al Catanzaro perché da neopromossa sta dando filo da torcere a tutti, giocando un calcio bellissimo sulla linea dell’anno scorso. Complimenti al mister, ai ragazzi e alla società che con pochi ritocchi sta svolgendo, per me, un campionato strepitoso. Il Cosenza, invece, nelle ultime due giornate ha fatto grandi vittorie, si sta riprendendo con un gruppo e un allenatore importante per la categoria. La seconda parte sarà un campionato diverso, ma sono sicuro che alla fine entrambe si toglieranno grandi soddisfazioni. Sulla carta hanno ottimi e validi giocatori”.

Entra nel nuovo canale Whatsapp de Il Dot

L’INTERVISTA COMPLETA