"Cinema in festa " (fonte Cinemainfesta.it)

Cinema in Festa. E’ questo il nome di una nuova iniziativa, annunciata dal ministro della Cultura, Dario Franceschini, e promossa da Anica e Anec, con il supporto del MiC e la collaborazione del David di Donatello, Accademia del Cinema Italiano. Si tratta di un progetto ispirato alla “Fête du Cinéma” francese, che prevede 5 giorni consecutivi in cui si potrà accedere alle sale cinematografiche con soli 3,50 euro.

L’iniziativa durerà ben 5 anni. In programma due appuntamenti annui, che si svolgeranno a settembre e a giugno. Nelle date previste, a prezzo ridotto, il pubblico potrà assistere a tutti i film in programmazione, oltre ad eventi speciali, che conteranno anche la presenza di attori e registi di fama internazionale.

Gli ingressi a 3,50 euro partiranno già dal mese di settembre

Gli appuntamenti inizieranno già da questo mese. Il pubblico potrà, infatti, accedere alle sale cinematografiche al costo di soli 3,50 euro, dal 18 al 22 settembre.

Cinema in festa” prevede poi altre date nei prossimi 5 anni. Ecco il calendario:

  • da domenica 18 a giovedì 22 settembre 2022
  • da domenica 11 a giovedì 15 giugno 2023
  • da domenica 17 a giovedì 21 settembre 2023
  • da domenica 9 a giovedì 13 giugno 2024
  • da domenica 15 a giovedì 19 settembre 2024
  • da domenica 8 a giovedì 12 giugno 2025
  • da domenica 21 a giovedì 25 settembre 2025
  • da domenica 14 a giovedì 18 giugno 2026
  • da domenica 20 a giovedì 24 settembre 2026

L’obiettivo è sconfiggere la “paradossale crisi delle sale”. Le parole di Franceschini

Lo scopo del progetto è il ripopolamento delle sale, smuovendole dalla crisi post-pandemica. “È paradossale che in un momento di grande forza del cinema italiano, di grandi produzioni, di grandi maestri, di giovani talenti e di serie televisive ci sia contemporaneamente una crisi delle sale. – ha commentato lo stesso Ministro – Dobbiamo contrastarla e dimostrare anche grazie a queste giornate di festa che vivere un’esperienza collettiva è una cosa che arricchisce. Inoltre, avere un cinema aperto arricchisce un quartiere, una città, un Paese“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here