Cosenza-Cittadella Serie B (Foto Farina)
Cosenza-Cittadella Serie B (Foto Farina)

E’ appena terminata la partita tra Cosenza e Cittadella valevole per la 29ª giornata del campionato di Serie B.

I rossoblù, padroni di casa, erano chiamati a riscattare la brutta sconfitta subita nel derby. La compagine di Gorini a cancellare uno score non certo invidiabile di 8 sconfitte consecutive. Finisce con un pareggio a reti bianche per zero a zero che forse accontenta di più gli ospiti.

LE FORMAZIONI IN CAMPO

Caserta lascia in panchina Calò e ripropone Voca dall’inizio. Torna titolare Florenzi dopo tanto tempo. Il tecnico silano concede fiducia in attacco ancora una volta a Forte. Regolarmente in campo in grande ex della partita Mirko Antonucci. Mister Gorini a sorpresa cambia modulo passando al 3-5-2. Squadra meno spregiudicata con Pandolfi e Pittarello a guidare la linea offensiva.

COSENZA-CITTADELLA, CRONACA DEL MATCH

Florenzi al 3′ scappa via sulla sinistra, il suo cross non trova nessun avanti silano pronto a ribadire in rete. Pittarello al 7′ calcia in curva da buona posizione. Forte al minuto 18 dopo una buona triangolazione con Marras non riesce a concludere verso la porta. Serpentina ubriacante di Antonucci ma Florenzi sul più bello inciampa davanti a Maniero e sciupa un’ottima occasione. Lo stesso Antonucci al 30′ va vicinissimo al gol del vantaggio, ma sulla linea un difensore ospite salva in extremis. Cambio per il Cosenza: Voca è costretto ad uscire, al suo posto Calò. Cartellino giallo per Amatucci e Gyamfi. Termina 0-0 la prima frazione di gioco.

Il colpo di testa di Crespi in Cosenza-Cittadella, Serie B
Il colpo di testa di Crespi in Cosenza-Cittadella, Serie B

NELLA RIPRESA

Doppio cambio per Gorini: fuori Pandolfi e Cassano, dentro Magrassi e Mastrantonio. Al minuto 55 doppio cambio anche per Caserta, escono Forte e Marras per Crespi e Canotto. Proprio quest’ultimo si divora in contropiede la palla dell’uno a zero. Annullato gol a Crespi per fuorigioco. Esce Amatucci, ammonito, per Carriero. Viene ammonito anche Salvi. Anche Zuccon finisce nell’elenco dei “cattivi” e viene sostituito successivamente da Viviani. Pochissime emozioni. Esce Pittarello per Maistrello. Miracolo di Maniero su Florenzi che aveva tirato un bolide dalla distanza. Finisce 0-0 tra i fischi del pubblico presente.