Seconda trasferta consecutiva, e prima del girone di ritorno, per l’Ecosistem Lamezia Soccer, che sabato 13 gennaio, alle 17:00, affronterà in Sicilia i biancorossi del Futsal Canicattì, attuale seconda forza del campionato di Futsal Serie A2, gir. D

Il match del “Livatino-Saetta” metterà l’una contro l’altra due formazioni in forma e in fiducia, desiderose di proseguire nella propria striscia positiva. Nelle ultime uscite entrambe le squadre hanno dimostrato solidità e determinazione, lasciando quindi presagire che lo spettacolo sul parquet agrigentino sarà decisamente esplosivo.

I padroni di casa occupano, attualmente, la seconda posizione in classifica, a una sola lunghezza dal Taranto capolista. Gli Orange di Lamezia Terme stanno vivendo un ottimo periodo di forma che li ha condotti, dopo un primo momento di difficoltà, a insidiare la zona play-off, distante un solo punto.

Le Pantere di mister Carrozza arrivano dalla splendida affermazione di Bitonto, nella quale hanno battuto 2-0 i neroverdi locali. Una gara disputata sempre con l’acceleratore premuto da parte dei lametini, che hanno suggellato prestazione e risultato con i gol di Patamia e Everton. Il Canicattì, nell’ultimo turno di campionato, ha battuto 4-0  il Sammichele, in casa. A segno per i biancorossi: Piovesan, Caltabiano e Scervino (x2).

Top scorer dei siciliani è il brasiliano Marciano Piovesan, attuale capocannoniere del girone, a quota 20 gol. La partita tra Canicattì e Lamezia sarà arbitrata dal sig. Alessandro Elia di Pisa e Lorenzo Giuseppe Reali di Piombino. Cronometrista sarà il sig. Concetto Fabiano di Messina.

Dalle parole del Team Manager Antonio Rocca si evince tutta la determinazione delle Pantere Orange: «Affrontiamo la seconda della classe nel proprio fortino di gioco e sappiamo benissimo che questa sarà un’impresa ardua. Il Canicattì viene da 5 vittorie consecutive è vero, ma anche noi arriviamo da un buon momento di forma. Daremo battaglia fino alla fine, sudando ogni goccia di sudore che abbiamo in corpo senza risparmiare niente! ».

(Ufficio Stampa Ecosistem Lamezia)