William Viali (foto Mannarino)
William Viali (foto Mannarino)

L’avvento della sosta è sempre un’occasione per poter cambiare tecnico e questo stop per le nazionali non ha fatto eccezione. Due sono le panchine già saltate in Serie B tra lunedì e domenica, un’altra scricchiola e non poco.

L’esonero a sorpresa di Moreno Longo

Non sono bastati 7 punti in 3 partite per evitare l’esonero a Moreno Longo. L’allenatore del Como è stato sollevato dall’incarico con la squadra al sesto posto, in piena zona playoff. Mirwan Suwarso, rappresentante ufficiale del gruppo proprietario ha così giustificato la scelta del club: “Ringraziamo Moreno Longo per il suo duro lavoro e la sua dedizione, soprattutto per aver gestito la squadra dopo un periodo difficile nella scorsa stagione. Vogliamo però intraprendere un nuovo percorso che speriamo possa regalare maggiori emozioni e divertimento ai tifosi del Como e non solo“.

In attesa della nomina del nuovo tecnico, la squadra è stata affidata ad interim a Cesc Fabregas, già alla guida della Primavera dei lariani.

Castori per il dopo Viali ad Ascoli

12 punti in 13 partite. Troppo poco per le ambizioni dell’Ascoli del patron Pulcinelli che, alla terza sconfitta consecutiva, decide di sollevare William Viali dal ruolo di allenatore della prima squadra. Al posto dell’ex Cosenza, Fabrizio Castori siederà sulla panchina del Picchio. L’esperto trainer ha firmato un contratto con l’Ascoli fino al 30 giugno 2024 con opzione di rinnovo in caso di playoff.

Si attende l’annuncio ufficiale dell’esonero di Alvini

E’ solo questione di ore, forse minuti, per il terzo esonero di questa settimana. Si attende solo l’ufficialità del cambio di tecnico in casa Spezia. Il pari interno contro la Ternana di Breda risulterà fatale per Massimiliano Alvini. D’Angelo è in pole per sostituirlo.