«È un bellissimo segnale quello di aver reso questa terra Capitale del Libro. Spero presto di essere tra voi». Così Roberto Saviano, al Salone del Libro di Torino, intervistato dal condirettore artistico e giornalista Piero Muscari.

Saviano, come già in conferenza stampa con Giordano Bruno Guerri, confida nella voglia di cambiamento della città che fa perno sulla lettura la quale, a sua volta, porta al cuore della cultura.

Il 16 maggio Taurianova apre ufficialmente il suo anno di “Capitale Italiana del Libro 2024“; lo farà con l’attesissima riapertura della Biblioteca “Antonio Renda” e con la presentazione di “Nati per la cultura”, progetto che prevede l’educazione all’ascolto di libri e musica fin da neonati per incentivare lo sviluppo psico cognitivo; un programma nato per combattere la povertà educativa e che punta a facilitare l’inserimento paritario dei bambini nelle scuole primarie.

Videomessaggio Saviano per Taurianova Capitale del Libro