La Juventus vince la 15ª Coppa Italia (foto pagina Facebook Juventus)
La Juventus vince la 15ª Coppa Italia (foto pagina Facebook Juventus)

Atalanta e Juventus si sono affrontate allo stadio “Olimpico” di Roma nel remake della sfida del 2021, decisa al “Mapei Stadium” di Reggio Emilia da Dejan Kulusevski e Federico Chiesa. Anche questa sera ha avuto la meglio la squadra di Allegri. E’ un gol nel primo tempo del solito Vlahovic a decidere una finale molto tirata.

Per i bianconeri questa è stata la ventiduesima finale nella storia della Coppa Italia. La Juventus è anche la squadra che l’ha vinta più volte, in tutto 15, con il successo di stasera. Nella storia della Dea questa è stata invece la sesta finale. I bergamaschi ne hanno vinta una sola, nel lontano 1962/63 battendo il Torino per 3-1.

ATALANTA-JUVENTUS, CRONACA DEL MATCH

Nemmeno il tempo di smaltire la bruttura canora dell’Inno di Mameli cantato da uno sconcertante Al Bano (voto 4), che Dusan Vlahovic su splendida imbeccata di Cambiaso, al 4’ porta subito in vantaggio la Juve. Niente da fare per Carnesecchi fulminato dall’attaccante serbo. Il primo tempo poi si trascina via senza grosse emozioni. L’Atalanta non riesce mai a sfondare la cerniera difensiva allestita da Gatti e compagni.

Nella ripresa, Gasperini si gioca subito la carta El Bilal Touré al posto di un deludente De Ketelaere. In contropiede Lookman impensierisce non poco la porta di Perin, tiro fuori di un soffio. Partita comunque bloccata, senza grossi sussulti. Al 72’ la Juventus trova il gol del raddoppio ancora sull’asse Cambiaso-Vlahovic, ma il Var annulla per fuorigioco. Al 79’ Dea sfortunata con Lookman che colpisce dalla distanza il palo. Altro legno questa volta colpito dalla Juve con Miretti. Finisce 1-0, con la Juventus che può alzare la coppa al cielo.

Entra nel nuovo canale Whatsapp de Il Dot