Jeff Beck

Addio a Jeff Beck, il pioniere della chitarra rock.   Il musicista è morto martedì scorso  all’età di 78 anni, dopo “aver contratto improvvisamente la meningite batterica”, ha confermato il suo entourage. I portavoce della famiglia hanno comunicato la triste notizia su Twitter, svelando anche la causa della morte.

Il comunicato rivela: “Da parte della sua famiglia, è con profonda ed enorme tristezza che condividiamo la notizia della morte di Jeff Beck. Dopo aver improvvisamente contratto una meningite batterica, è morto pacificamente ieri. La sua famiglia chiede di rispettare la sua privacy mentre affrontano questa tremenda perdita“.

Jeff Beck era uno dei più grandi chitarristi di tutti i tempi. Le sue mani erano assicurate per 7 milioni di sterline. Ha aperto la strada al jazz-rock, sperimentatore di effetti fuzz e distorsion. Ha vinto otto Grammy ed è stato inserito nella Rock and Roll Hall of Fame sia come artista solista che come membro degli Yardbirds.

Nel 1968 pubblica “Truth“,  il disco che più di altri ha influenzato il mondo del rock e che viene considerato l’antesignano del genere heavy metal. Grande influenza sulla sua successiva carriera ebbe l’incontro con John McLaughlin. Un’immensa perdita per il mondo della musica che ci lascia senza parole. Riposa in pace grande Jeff!