Sarà la coppia reggina Rosace-Nicolò a rappresentare la Calabria alla fase nazionale di scopone scientifico dedicato a ciechi e ipovedenti che si svolgerà a Palermo e che vedrà coinvolte tutte le sedi regionali dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti.

Nella finale regionale che si è svolta nei locali dell’Hotel Lamezia a Lamezia Terme la coppia della sezione di Reggio Calabria ha avuto la meglio sulla coppia Nocera-Cupi della sezione di Cosenza alla fine di una serie di gare di buon livello che hanno coinvolto le migliori dieci coppie composte da ciechi e ipovedenti in rappresentanza delle sezioni di Cosenza, Catanzaro, Crotone, Vibo Valentia e Reggio Calabria.

Una manifestazione, organizzata dal presidente regionale Pietro Testa, che è tornata a riunire nelle finali regionali tutte le componenti del territorio dopo la bellezza di due anni di stop considerando che l’ultima si era svolta nel 2021.

Una giornata, che al di la dell’aspetto prettamente agonistico, ha visto la partecipazione non solo delle coppie in gara ma anche di molte altre componenti facenti riferimento sia alle sezioni UICI territoriali che a semplici appassionati e volontari da sempre vicini al mondo dei ciechi e degli ipovedenti, trasformandola in un momento conviviale che alla fine ha visto tutti protagonisti.

«Era dal 2021 che non si svolgeva la finale regionale dello scopone scientifico – ha affermato il presidente regionale Pietro Testa – Al di là dell’aspetto agonistico, che ha comunque promosso una coppia alla fase nazionale che si svolgerà a Palermo, questa giornata ha dato la possibilità a tutte le sezioni UICI della Calabria di stare insieme. Voglio ringraziare tutti quelli le persone che hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione».