L'esultanza di Giuseppe Fanelli dopo il gol del momentaneo vantaggio rossoblù (foto Michele De Marco)
L'esultanza di Giuseppe Fanelli dopo il gol del momentaneo vantaggio rossoblù (foto Michele De Marco)

Termina senza vincitori né vinti il posticipo della nona giornata di campionato tra Pirossigeno Cosenza e Active Network. Succede tutto nel primo tempo: al gol del vantaggio rossoblù firmato da Fanelli risponde Berti. Con questo pareggio i lupi raggiungono a nove punti il Pomezia.

LA CRONACA DEL MATCH

Prima occasione sui piedi di Poti al terzo minuto. Lo spagnolo, a tu per tu con il portiere ospite, si fa però ipnotizzare. Lupi ancora pericolosi al 5′. Grandinetti sradica il pallone dai piedi di un avversario e calcia, esterno della rete. Felipinho e Marchio insidiano la porta ospite ma i difensori dell’Active sbarrano la strada ad entrambi. La Pirossigeno concretizza la tanta mole di gioco creata passando in vantaggio al 7′ con Fanelli, smarcato alla perfezione da Marchio. Reazione dei laziali affidati ad un esterno di Romano deviato in corner da un attento Del Ferraro. La chance per il raddoppio ce l’ha Grandinetti, che dopo aver seminato il panico nella metà campo ospite si fa respingere il tiro da Perez.

Pagliuso durante il match (foto Michele De Marco)
Pagliuso durante il match (foto Michele De Marco)

Active pericolosissima a pochi minuti dall’intervallo ma Del Ferraro dice di no a Berti. Ancora Cosenza: Bavaresco, contrastato da un avversario, non riesce ad angolare la conclusione e Perez si oppone. Quando ci si avvia ormai verso il termine della prima frazione di gioco, Berti può calciare a rete, Del Ferraro smorza la conclusione ma il pallone oltrepassa ugualmente la linea. 1-1 e tutti negli spogliatoi.

Il secondo tempo si apre con due opportunità per i rossoblù, che sfiorano il gol del nuovo vantaggio. Al nono punizione insidiosa battuta da Grandinetti, la traiettoria rischia di sorprendere l’Active che si salva con l’intervento di Davi. Subito dopo occasionissima per la Pirossigeno con Poti che prende in pieno il palo. La Pirossigeno ci prova in tutti i modi: al 14′ sul tiro di Poti c’è ancora Perez a dire di no. Ad un minuto dal termine Del Ferraro chiude la porta in faccia a Scigliano. Finisce in parità.

IL TABELLINO

PIROSSIGENO COSENZA-ACTIVE NETWORK VITERBO 1-1 (pt 1-1)

COSENZA: Del Ferraro, Poti, Marchio, Bavaresco, Pagliuso. Lambrè, Adornato, Fanelli, Grandinetti, Labate, Felipinho, Nilmar. All. Tuoto

ACTIVE: Perez, Igor, Caverzan, Lepadatu, Oitomeia. Massafra, Davi, Romano, Curri, Berti, Scigliano, Frigerio. All. Monsignori

ARBITRI: Daniele Biondo di Varese, Andrea Saggese di Rovereto, Luca Petrillo di Catanzaro. CRONO: Vincenzo Cannistrà di Catanzaro

MARCATORI: 07’37” pt Fanelli (C), 19’50″pt Berti (A)

NOTE: Gara disputata alle ore 20:30 al PalaCosentia di fronte a circa 800 spettatori. Ammoniti: 16’34” pt Davi (A), 18’17” pt Fanelli (C), 05’07” st Grandinetti (C), 06’47” st Felipinho (C), 09’06” st Curri (A), 10’22” st Del Ferraro (C), 14’25” st Berti (A), 17’48” st Oitomeia (A). Espulso: 10’36” st il ds rossoblù Bossio.

Leo Tuoto (foto Michele De Marco)
Leo Tuoto (foto Michele De Marco)

Mister Tuoto: “È stata una gara maschia. Giusto il pari”

Il tecnico rossoblù Leo Tuoto ha rilasciato delle dichiarazioni al termine del match pareggiato 1-1 dalla Pirossigeno Cosenza con l’Active Network e valevole per la nona giornata del campionato di Serie A: “Ho fatto i complimenti ai ragazzi per la partita disputata. Avevamo delle assenze pesanti stasera: Petry squalificato e Bavaresco a mezzo servizio. Oggi era importante lottare e dimostrare di essere sul pezzo, ci siamo riusciti ancora una volta. Contava anche non farci staccare troppo dagli avversari, con il pareggio abbiamo mantenuto le distanze invariate. È stata una gara particolarmente maschia. Entrambe le squadre hanno fatto un lavoro eccezionale in fase di non possesso. I miei hanno giocato un ottimo primo tempo. Avremmo meritato di andare all’intervallo in vantaggio. Alla fine dei conti il pareggio però è il risultato più giusto. Da neopromossi dobbiamo continuare a inseguire l’obiettivo salvezza. A volte anche un pareggio ci può stare in questa ottica“.

(Ufficio Stampa Pirossigeno Cosenza)