Andrea Hristov (foto Farina)
Andrea Hristov (foto Farina)

Con l’arrivo del giovane ivoriano dell’Atalanta Alassane Sidibe, il mercato del Cosenza in entrata può dirsi praticamente concluso.

Il classe 2002, infatti, per caratteristiche tecniche, può ricoprire vari ruoli a centrocampo. Un vero jolly. Può fare sia la mezzala di inserimento alla Brescianini o alla Florenzi. Non disdegna nemmeno di giocare qualche metro più avanti vista la sua velocità e la facilità di calciare in porta. In questo caso agirebbe da vice D’Urso. Il Cosenza in queste ultime ore di calciomercato si concentrerà principalmente sulle operazioni in uscita. Poi, se dovesse capitare a Gemmi un’occasione irrinunciabile, mai dire mai.

VIGORITO, CORSI, KONGOLO E HRISTOV GLI ESUBERI DEL COSENZA

Non sono mai entrati al centro del progetto tecnico di Dionigi, per tanti motivi, i vari Vigorito, Corsi, Kongolo e Hristov.

Il portiere ha rifiutato un paio di destinazioni tra cui il Vicenza. L’ex capitano dei lupi al momento ha deciso di non muoversi da Cosenza in attesa di trovare una sistemazione di suo gradimento. Ci sono invece spiragli per la cessione di Kongolo: il Pescara in Serie C e qualche squadra estera potrebbero affondare il colpo proprio nella giornata di oggi. Chi è in partenza è anche il bulgaro Hristov. Il direttore Gemmi sta lavorando sottotraccia per proporre uno scambio con un altro giocatore. Alle ore 20:00 fissato il gong per tutte le trattative.