Riserva della Biosfera Sila insediato il Comitato di gestione

La città di Cosenza assumerà un ruolo sempre più nevralgico, come comune capoluogo, nella tutela e nella valorizzazione della Riserva Biosfera MAB Unesco di cui fa parte e che è stata presentata nei giorni scorsi nel corso della riunione del Comitato di Gestione della Riserva della Biosfera Sila. La componente del comitato indicata dal Sindaco Franz Caruso è il Vicesindaco e Assessore all’Ambiente di Palazzo dei Bruzi, Maria Pia Funaro, che ha partecipato all’incontro di insediamento del comitato di gestione riunitosi nella sede del Parco Nazionale della Sila.

Negli indirizzi del Sindaco Franz Caruso la città di Cosenza dovrà avere un ruolo di primo piano nella piena e concreta frubilità delle opportunità di crescita offerte dalla Riserva della Biosfera Mab Unesco al fine di realizzare una serie di progetti di sviluppo sostenibile di un vasto territorio che si estende sino in Sila e che ha tutte le carte in regola per poter rappresentare un’eccellenza a livello nazionale.

Nel corso dell’incontro cui ha partecipato il Vicesindaco e Assessore all’ambiente Maria Pia Funaro, sono stati indicati ruoli e compiti del Comitato di Gestione e del Comitato Tecnico Scientifico ed è stato illustrata la bozza del Piano d’Azione della Riserva della Biosfera Sila, che dovrà essere approvato e diventerà definitivo entro il prossimo mese di settembre. Il MAB è un riconoscimento che la Sila ha dal 2014, ma solo nell’ultimo anno, grazie all’impulso che il Presidente del Parco Nazionale, Franco Curcio, ha saputo dare, sta diventando operativo e propositivo per l’intero territorio.

Il Vicesindaco e Assessore all’ambiente Maria Pia Funaro ha ringraziato il Sindaco Franz Caruso per averla indicata come componente del comitato di gestione. “La nostra città – ha detto – si candida a diventare cerniera tra l’altopiano silano e il resto della nostra provincia. Attraverso la partecipazione fattiva al Comitato si potranno e dovranno attuare azioni per favorire il concreto sviluppo del territorio, coniugando le politiche territoriali con le straordinarie opportunità di crescita sociale ed economica generate dal riconoscimento”.

Cosenza ha già presentato, nel Piano d’Azione, 4 proposte progettuali che interesseranno non solo il territorio urbano, ma aree più vaste. Una volta approvato il Piano (nel prossimo mese di settembre) il Comune di Cosenza si farà promotore di un’iniziativa che coinvolgerà tutti gli stakeholders, al fine di valorizzare la Riserva della Biosfera quale Patrimonio dell’Unesco.