Larrivey sblocca Cosenza-Brescia (foto Farina)
Larrivey sblocca Cosenza-Brescia (foto Farina)

LA CRONACA DI COSENZA-BRESCIA

Formazioni. Il Cosenza recupera Meroni, che si accomoda in panchina, ma non Martino. Mister Viali deve fare a meno degli squalificati Venturi e Voca. Al posto del mediano kosovaro c’è Brescianini. Lì davanti ci sono i piccoletti Merola e Brignola a supportare l’unica punta Larrivey. E’ un Brescia incerottato quello che si presenta al “San Vito – Gigi Marulla“. Tante le assenze a cui è obbligato a far fronte il tecnico catalano Clotet, che in difesa è obbligato ad optare per l’inedita coppia centrale composta da Papetti e Mangraviti. L’attacco è affidato a Moreo e Bianchi. Sulla tre quarti spazio all’ex di giornata Emanuele Ndoj.

Dopo nove minuti di studio è il Cosenza a rendersi pericoloso per primo. Lo fa con Brignola, che conclude una bella azione manovrata con un sinistro che termina fuori non di molto. Risponde il Brescia poco dopo con la puntata di Bianchi leggermente deviata che fa la barba al palo. Al 26′ è ancora Bianchi a riscaldare i guantoni di Marson. Occasione per le rondinelle al minuto 33: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Bertagnoli calcia di controbalzo, la palla, indirizzata sul secondo palo, sfila sul fondo. Termina a reti bianche un primo tempo piuttosto noioso.

SUCCEDE TUTTO NEL SECONDO TEMPO

Cosenza-Brescia, ci prova Brignola (foto Farina)
Cosenza-Brescia, ci prova Brignola (foto Farina)

Sostituzione nelle fila del Brescia ad inizio ripresa: Galazzi prende il posto di Ndoj. Trascorrono pochi secondi e anche il Cosenza è costretto ad operare un cambio. Gozzi scatta sulla sinistra, poi si arresta di colpo toccandosi la coscia, segno inequivocabile di una contrattura. Tocca al classe 2002 La Vardera, all’esordio stagionale, subentrare. Al 52′ Merola rompe la noia calciando in porta il pallone dell’1-0, tutto vanificato da una chiara posizione di off side. Gol annullato. Bolide di Moreo dalla distanza al 62′, Marson è attento e sventa tuffandosi sulla sua destra. Viali getta nella mischia D’Urso e Nasti, fuori Brescianini (oggi decisamente sotto tono) e Merola.

Improvviso arriva il gol dei padroni di casa. Lo realizza un Larrivey finora abbastanza in ombra. Il centravanti argentino, lestissimo, ribadisce in rete un cross rasoterra di Rispoli deviato da un difensore bresciano e poi respinto dal palo. Cosenza ora in fiducia. La Vardera, che riesce finalmente a ritagliarsi uno spezzone di gara ma solo per scelta obbligata, prende possesso della fascia sinistra con grande autorità dimostrando di avere ottime doti. In pieno recupero un miracolo di Marson sul tentativo di Ayé da distanza ravvicinata non basta perché il Brescia riesce comunque ad acciuffare il pari con Bianchi. Il risultato non cambia più.

IL TABELLINO

COSENZA (4-3-2-1): Marson; Rispoli, Rigione, Vaisanen, Gozzi (49′ La Vardera); Florenzi (80′ Vallocchia), Calò, Brescianini (65′ D’Urso); Merola (65′ Nasti), Brignola (80′ Meroni); Larrivey. All. Viali.

BRESCIA (4-3-1-2): Andrenacci; Karacic, Papetti, Mangraviti, Jallow (85′ Pace); Bertagnoli (63′ Benali), Van de Looi, Viviani (70′ Labojko); Ndoj (46′ Galazzi); Moreo (70′ Ayé), Bianchi. All. Clotet.

ARBITRO: Francesco Meraviglia di Pistoia (Colarossi-Marchi). IV UOMO: Fabio Maresca di Napoli. VAR: Francesco Fourneau di Roma 1. AVAR: Alessandro Cipressa di Lecce.

MARCATORI: 72′ Larrivey (C), 92′ Bianchi (B).

NOTE: Giornata gradevole e soleggiata, con temperatura di circa 17°C. Terreno di gioco in non perfette condizioni. Ammoniti: 54′ Van de Looi (B), 59′ Florenzi (C), 97′ Rigione (C). Angoli: 3-8 (pt 3-6). Recupero: 2′ pt; 6′ + 3′ st.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here