Cosenza, Massimo Zilli (foto Farina)
Cosenza, Massimo Zilli (foto Farina)

Massimo Zilli è stato sicuramente uno dei protagonisti indiscussi della salvezza del Cosenza della passata stagione.

Lanciato dal tecnico Pierpaolo Bisoli nelle ultime partite di campionato, Zilli, partita dopo partita, ha dimostrato tra lo stupore generale tutto il suo valore. Un rigore procurato a Pisa con tanta scaltrezza e personalità, che ha permesso alla squadra bruzia di strappare un punto d’oro dall’Arena Garibaldi – Romeo Anconetani.

Ma soprattutto un gol di platino, dal valore inestimabile, contro il Cittadella che ha dato la matematica certezza al Cosenza di disputare i playout. Una precisa spizzata di testa ad anticipare il difensore avversario che ha consacrato il classe 2002 a beniamino del “Marulla“. Risultato poi subito decisivo dopo il suo ingresso in campo contro il Vicenza: mezzo gol di Larrivey è del ragazzone di Udine.

ZILLI DIAMANTE GREZZO CHE IL COSENZA VUOLE BLINDARE

La squadra rossoblù ha capito di avere per le mani un diamante ancora “grezzo” ma dalle grandi prospettive. E’ intenzione del club bruzio, prima del ritiro di Sarnano, incontrare l’agente del ragazzo Alessandro Marino e cercare di trovare un’intesa sull’adeguamento e prolungamento del contratto che al momento vede come scadenza giugno 2023.

Su Zilli ci sono già gli occhi di diverse squadre, anche di categoria superiore, che hanno chiesto informazioni sul ragazzo. I rapporti tra il Cosenza e l’entourage dell’attaccante sono ottimi. Non ci dovrebbero essere grossi intoppi a trovare un’intesa che vada bene ad entrambe le parti. Nei prossimi giorni attesi l’incontro e la fumata bianca.