Micai al Marulla in un Cosenza-Salernitana del 20192020 (foto Farina)
Micai al "Marulla" in un Cosenza-Salernitana del 2019/2020 (foto Farina)

Consapevole della classifica deficitaria, il Cosenza inizia a muoversi sul mercato. L’obiettivo è quello di rinforzare la squadra nel tentativo di raggiungere l’ennesima salvezza miracolosa e stentata della gestione Guarascio.

Ogni anno nel mese di gennaio più che mercato di riparazione, si è abituati a delle vere e proprie rivoluzioni. In questo caso toccherà a Gemmi porre rimedio alle scelte effettuate quest’estate e cercare di salvare capra e cavoli. Certo l’ex uomo mercato del Pisa, finito anche lui sotto l’occhio del ciclone, come del resto tutti i ds passati sotto la gestione del patron silano, non avrà un compito semplice. Ci sarà da lavorare tanto sia in entrata che in uscita.

IL PRIMO RINFORZO DEL COSENZA POTREBBE ESSERE MICAI

La notizia circola ormai da diversi giorni e non è affatto un mistero che la squadra bruzia ha deciso di affidarsi tra i pali all’esperienza di Alessandro Micai. L’ex estremo difensore della Reggina è un classe 1993. Circa 185 partite in Serie B rappresentano una garanzia sull’affidabilità del calciatore nativo di Mantova. Da Salerno, dopo l’arrivo in maglia granata del portiere Ochoa, hanno dato da tempo il benestare a questa operazione.

La chiusura della trattativa dovrebbe essere imminente. Mentre non trovano conferme le indiscrezioni che vorrebbero il Cosenza interessato al centrocampista Leonardo Capezzi.