Giorgia Meloni opposizione italia PD Letta Conte
Giorgia Meloni opposizione italia PD Letta Conte

Contestata la prima manovra economica del governo di Giorgia Meloni, approvata ieri sera dal Consiglio dei ministri. Contiene misure per 35 miliardi di euro e tocca numerosi punti.

Il documento si basa su un approccio definito dal governo “prudente e realista” che tiene conto della situazione economica, anche in relazione allo scenario internazionale che sta creando la guerra in Ucraina, e allo stesso tempo “sostenibile per la finanza pubblica”, concentrando due terzi delle risorse sugli interventi a sostegno di famiglie e imprese per contrastare il caro energia e l’aumento dell’inflazione.

Stanziate risorse per interventi di riduzione del cuneo fiscale e dell’Iva su alcuni prodotti, di aumento dell’assegno unico per le famiglie, per agevolazioni sulle assunzioni a tempo indeterminato per donne under 36 e per percettori di reddito di cittadinanza, per la proroga delle agevolazioni per l’acquisto della prima casa per i giovani.

Giorgia Meloni opposizione italia PD Letta Conte
Giorgia Meloni opposizione italia PD Letta Conte

Argomento di forte interesse il taglio progressivo del reddito di cittadinanza, con 8 mensilità nel 2023 e la successiva revisione dal 1 gennaio 2024. In evidenza anche la modifica dell’aliquota sugli extraprofitti delle aziende energetiche che viene innalzata dal 25 al 35%. E la ‘quota 103’ ponte per un anno per andare in pensione.

Abbiamo scritto una legge di bilancio che non si limita a un lavoro ragionieristico ma fa delle scelte politiche, è una manovra che ricalca e racconta di una visione politica. L’approccio che abbiamo avuto è come quello di un bilancio familiare, quando mancano le risorse non sei lì a preoccuparti per il consenso ma su cosa sia giusto fare“, ha commentato Meloni.

L’ATTACCO DELL’OPPOSIZIONE: “MANOVRA GOVERNO MELONI INADEGUATA”

Dopo l’approvazione della Manovra, arrivano le critiche dall’apposizione. “Sabato 17 dicembre ci sarà la nostra manifestazione contro una manovra improvvisata e iniqua”, annuncia su Twitter il segretario del Pd Enrico Letta che considera la Manovra “inadeguata rispetto al rischio recessione e all’impennata dell’inflazione”.

Così anche il responsabile economia e finanze della segreteria Dem, Antonio Misiani: “Aiuti contro il caro energia per soli 3 mesi. Guerra contro i poveri e favori agli evasori. Poco o nulla per il lavoro e la crescita. Dulcis in fundo (si fa per dire…), da dicembre aumentano benzina e gasolio. È una legge di bilancio che aggraverà la crisi economica e sociale”.

Il nuovo Premier italiano, Giorgia Meloni
Il nuovo Premier italiano, Giorgia Meloni

Intervenuto anche il leader del M5S, Giuseppe Conte, che commenta: “Questo governo ha voluto mostrare i muscoli solo contro una fascia ristretta di popolazione: spaccia vigliaccheria per coraggio, confonde la prudenza con l’ignavia. Vuole togliere al Paese l’unico sostegno che non ha mandato per strada milioni di persone in estrema difficoltà. E lavoratori che pagano lo scotto di stipendi da fame che non consentono nemmeno di fare la spesa. Se vogliono mandare fuori strada gli ultimi, troveranno un muro. Non possiamo permettere un massacro sociale“.

Meloni risponde: “Opposizione in piazza? Non condivido ma fanno loro lavoro”

La Premier ha commentato in conferenza stampa la posizione delle opposizioni: “Io non ho nulla da dire, fanno il loro lavoro, le rispetto ma non le condivido. Se non ricordo male il Pd votò contro la prima versione del Reddito. Io sono sempre stata coerente, siamo stati votati perché questo è  scritto nel programma. Capisco il punto di vista di Conte, loro in campagna elettorale dicevano ‘grazie a noi avrete gratuitamente sistemate le vostre case’. Ma c’è un buco di 40 miliardi nelle casse dello Stato. Si figuri se mi faccio spaventare dalla manifestazione di piazza, sono un pezzo importante della democrazia“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here