Sinner-Monfils Toronto

La notizia, inaspettata, è che non ci sarà un altro capitolo della saga Sinner – Alcaraz. Non per colpa del primo, che ha rispettato i pronostici e sconfitto il francese Gael Monfils. 6-4, 4-6, 6-3 il punteggio con cui l’azzurro si aggiudica in due ore e ventiquattro minuti tiratissime di gioco il match valevole per i quarti di finale dell’ATP di Toronto.

In semifinale Jannik non troverà il rivale con cui ha dato vita a partite epiche, già di fatto entrate nella storia. Il numero uno del mondo infatti si è fatto sorprendere dallo statunitense Tommy Paul, n. 14 del ranking, perdendo in tre set e cedendo lo scettro di favorito per il successo finale proprio a Sinner. L’altoatesino, al di là di cosa lo aspetterà nel prossimo futuro, ha raggiunto comunque un risultato di importanza colossale centrando la quarta semifinale della stagione in un masters 1000 e strappando il numero 4 in vista della Race di Torino del prossimo novembre.

E’ stato un match molto duro – ha detto Jannik nell’intervista post gara -. Gael mi ha messo in grande difficoltà, si muoveva molto bene e nel secondo set io gli ho dato una mano con qualche gratuito di troppo. Nel terzo sono stato bravo a restare concentrato e proseguire col mio piano di gioco. Ora concentrazione sul prossimo match“.

La semifinale tra Sinner e Paul è in programma questa notte all’1.30 (diretta su Sky Sport). In palio un posto nella finalissima con il vincente dell’altra sfida tra De Minaur (che ha fatto fuori Daniil Medvedev) e Davidovich Fokina.